Vigor

La Vigor perde gara ma soprattutto spazio nel progetto play-off (non più 4 ma 7 i punti da recuperare). Mariani sblocca la gara al 28° della ripresa. Prima di accordare la rete l’arbitro si consulta con l’assistente 1 Daniele Angelico con la bandierina alzata indicante il fuorigioco. Poche parole prima di decidere di assegnarla. Moretti raddoppia di testa al sesto minuto di recupero. Seppur con molti giocatori in precarie condizioni fisiche, la Vigor sviluppa buone idee gioco (cinque stupendi cross di Fanelli, Zhar colpisce un palo di testa e sfiora il goal in quattro occasioni, Marco Broccatelli e Pesci in bell’evidenza). Ma Ceccarelli sa come colpire e far male. Il Fregene è lucido, gioca e propone. Simmi, Davi, Mariani, Buscia, Foresta, Ciccote impegnano severamente Nencione.

IL DOPOPARTITA

Due sconfitte nelle ultime due gare per una Vigor che vive un altro momento delicato della stagione. “Con i ragazzi ero stato chiaro negli allenamenti”, sottolinea coach De Paolis. “Avremmo dovuto affrontare una gara ostica e così è stato. Alle prese con molti infortuni non ho potuto effettuare sessione di allenamento a pieno regime. E di questo ero sicuramente preoccupato. E le mie preoccupazioni hanno avuto risposta in campo al momento di doversi confrontare con una squadra scorbutica. Tutto è poi girato contro di noi. A partire dalla direzione di una terna arbitrale che scientificamente ci ha penalizzato; partendo da una diseguale distribuzione dei cartellini gialli, proseguendo nella malgestione della decisione goal iniziale, e terminando con una espulsione di Fanelli tanto eccessiva quanto ingiustificata”. “Già lo scorso anno avevamo avuto a che dire della direzione di gara di questo fischietto”, sottolinea il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri, “ma oggi si è superato il segno e la misura. Indecente per non dire vergognosa visto che si è trascinata dietro anche la responsabilità di uno dei due assistenti soprattutto nelle decisioni che hanno portato alla rete del vantaggio ospite”.

CAMPIONATO DI PROMOZIONE (GIRONE A)

VENTINCINQUESIMA GIORNATA (DOMENICA 01 MARZO 2020)

ASD Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Fregene Maccarese calcio   0 -2

(PRIMO TEMPO 0 – 0)

ASD POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Nencione, Sandro Finocchi, Chiavarino, Simone Broccatelli (28° pt Colonnelli), Gimmelli, Fanelli, Marco Broccatelli (47° st Giunta), D’Aprile (28° st Finocchi), Kabangu, Zhar, Pesci (49° st Scatena)

A DISPOSIZIONE: Patisso, Ambrosini

ALLENATORE: De Paolis

ASD FREGENE MACCARESE CALCIO: Pacelli, Maurilli, Anticoli, Davi (20° st Moretti), Stendardo, Cibei, Ciccote, Simmi, Mariani (45° st Tesone), Buscia, Foresta (49° st Fratini)

A DISPOSIZIONE: Chichi, Fortunato, Silvestri

ALLENATORE: Ceccarelli

ARBITRO: Enrico Baratta di Ciampino, assistente 1 Daniele Angelico di Apriliia, assistente 2 Lorenzo Ravaioli di Tivoli

MARCATORI: 28° st Mariani (AFMC), 51° st Moretti (AFMC)

NOTE: Espulso 32° st Fanelli (APVA) con rosso diretto per intervento ritenuto eccessivamente pericoloso. Ammoniti 9° pt Ciccote (AFMC), 5° st Nencione (APVA), 7° st Gimmelli (APVA), 21° st Buscia (AFMC), 28° st De Paolis (APVA), 37° st Chiavarino (APVA), 37° st Mariani (AFMC)