“Sono indignato per quanto successo oggi al Massimino in occasione del calcio di
rigore concesso al Catania. Giochiamo in un campionato professionistico e certi
errori non sono tollerabili. Domani chiamerò personalmente e in via informale il
Presidente Ghirelli per far presente quanto accaduto. Sin dall’inizio del campionato
abbiamo subito ingiustizie arbitrali che non meritiamo, a partire dal rigore di Bari,
fino all’arbitraggio nella gara casalinga con il Picerno. Ci vuole rispetto ed equità di
trattamento poiché ci sono moltissime persone che lavorano ogni giorno per questa
squadra e ciò che è successo oggi non è tollerabile. Nei prossimi giorni avvieremo
ufficialmente una protesta per far valere i nostri diritti e per far sì che determinati
errori non vengano più commessi”.

Commenta con il tuo account Facebook