Civita vola ed il messaggio è chiaro, Civita Castellana può giocarsela con chiunque, specialmente dopo la 4° vittoria consecutiva, e la terza di fila che avviene al tie-break, per una squadra che non molla mai. La Ceramica Scarabeo Civita Castellana perdeva due a uno per poi ribaltare una partita infuocata in casa di una squadra corazzata e ancora agganciata alla corsa play-off, con cattiveria agonistica e forza di volontà.
Di vitale importanza sono stati sul 10-10 del quinto set i vari muri soprattutto sul bomber casalingo Di Muzio che hanno portato i civitonici ad aggiudicarsi set e partita con 5 punti di fila. Maiuscola la partita del centralone Marco Piscopo, autore di ben 10 muri, che con eleganza ha messo in ginocchio la squadra ortana.
Il commento a fine partita di coach Grezio: “Il risultato ovviamente ci fa piacere, però persistono ancora problemi di continuità, con la squadra che ha alti e bassi, ed è una cosa alla quale stiamo lavorando da sempre in palestra, ma non è facile mantenere un certo livello di tutta la squadra per tutta la durata della partita e questo è l’unico nostro problema. Quando giochiamo facciamo una buona pallavolo, quando invece stacchiamo la spina è come se giocasse un’altra squadra, abbiamo due facce della stessa medaglia. Alla fine però riusciamo sempre a trovare quella forza che ci porta a vincere le partite e questa è una cosa molto importante che molte squadre ci invidiano, perché ci dà più carburante per lavorare di più in settimana, per dare il meglio e per cercare di ovviare a questa problematica.
La realtà è che ogni squadra ha il suo punto debole, il nostro è questo, cercheremo e speriamo in poco tempo di riuscire a trovare quella continuità che ci manca, nonostante abbiamo ampiamente dimostrato che possiamo giocarcela con tutti”.
Appuntamento per sabato 16 marzo alle ore 18:00 in casa, al PalaSmargiassi, dove andrà in scena un’altra partita di cartello: quella contro la Fenice pallavolo.

Commenta con il tuo account Facebook