VITERBO – “Con quanto successo sabato sera crediamo la misura sia veramente colma.
Con questa amministrazione di centrosinistra pensavamo veramente di aver visto tutto quanto ci fosse di possibile nel ” non amministrare una città “, ma quanto successo con l’apertura di un nuovo teatro, ma ancor di piu’, di un nuovo centro di aggregazione sociale e culturale viterbese, ha veramente dell’incredibile.

Non sappiamo quanti viterbesi abbiano avuto la fortuna di aver visto in questi tre giorni come sia stato trasformato il vecchio cinema “Pidocchietto”; una bellezza architettonica, un cambiamento a dir poco epocale e non solo per le migliorie strutturali apportate, ma per il simbolo che racchiude in se l’apertura di questo nuovo centro culturale polifunzionale.
Un vera amministrazione comunale, al servizio della città, avrebbe collaborato con chi ha avuto il coraggio di proporre una scommessa a beneficio di tutti i viterbesi, su chi ha deciso di aprire un importante punto di riferimento culturale della nostra città, su chi ha avuti l’ardire di mettere in campo un’iniziativa che servirà di certo a rivitalizzare un agonizzante centro storico viterbese.

Invece…..con quanto successo siamo veramente alla comiche; questa amministrazione, anche politicamente poco furba, ha aspettato l’ora di punta del sabato sera, con tanti viterbesi all’interno del teatro, per mettere in campo una vera e propria sceriffata.
Ci viene complicato pensare che sia stato ordito un vero e proprio complotto contro Filippo Rossi & C., ma ci resta altrettanto difficile pensare diversamente, specialmente per noi che facciamo della libertà e dell’iniziativa sociale e culturale alcuni dei nostri principi cardine. Ci saremmo aspettati che un’amministrazione a cui sta veramente a cuore, come loro sostengono, la rivitalizzazione del centro storico di Viterbo, avesse collaborato e magari agevolato l’apertura di un centro culturale e teatrale nel cuore di Viterbo; invece hanno aspettato l’ora di punta per ordine la propria ” vendetta politica “.

Crediamo, ma ne siamo certi, che Michelini &C. con questa vicenda abbiano dimostrato, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la loro incapacità nell’amministrare una città che dovrebbe fare della propria cultura e della propria storia il vero motore trainante.

Con il Centrodestra al governo della città, in passato simili iniziative culturali sono cresciute e ben sviluppate e per questo siamo certi che ogni cittadino viterbese, a cui lasciamo trarre le dovute conclusioni, debba avere riconoscenza verso chi ha scommesso sulla rinascita della nostra città e che invece, per volontà di altri, per cinque lunghi anni e’ stata tenuta agonizzante ed alla merce’ solo di lotte di potere e di sparizione della poltrone ad ogni appuntamento elettorale.

Siamo fortunatamente alla vigilia di una competizione elettorale che permetterà ai Viterbesi di “mandare a riposo” chi ha remato contro la rinascita e lo sviluppo di Viterbo.
Come forze di Centodestra ci auguriamo, ma ne siamo certi, che Filippo Rossi ed i suoi non si fermino dinanzi ad un mero ed organizzato intoppo burocratico o “politico”, ma continuino con volontà e fermezza nel portare a termine un progetto che potrebbe significare l’incipit di un nuovo vita, sia per il centro storico che per tutta la città di Viterbo”.

FORZA ITALIA – FRATELLI D’ITALIA – FONDAZIONE – VIVA VITERBO

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email