Il francese ha vinto davanti a Chaves e Formolo. Carapaz guadagna pochi secondi sui diretti avversari e incrementa il vantaggio in Classifica Generale.

Il corridore francese Nans Peter (AG2R La Mondiale) ha vinto in solitaria la diciassettesima tappa del centoduesimo Giro d’Italia, da Commezzadura (Val di Sole) ad Anterselva / Antholz di 181 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) e Davide Formolo (Bora – Hansgrohe).

Richard Carapaz (Movistar Team) consolida la Maglia Rosa di leader della classifica generale.

RISULTATO FINALE
1 – Nans Peter (AG2R La Mondiale) – 181 km in 4h41’34”, media 38,569 km/h
2 – Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) a 1’34”
3 – Davide Formolo (Bora – Hansgrohe) a 1’51”

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Movistar Team)
2 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’54”
3 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 2’16”
4 – Mikel Landa (Movistar Team) a 3’03”
5 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 5’07”

Il vincitore di tappa Nans Peter, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “È incredibile! Il mio Giro era già un successo con la Maglia Bianca a metà gara. È fantastico, prima vittoria da pro, addirittura in un grande giro. Nella fuga mi sono ripromesso di attaccare solo una volta e il tempismo si è rivelato giusto“.

La Maglia Rosa Richard Carapaz ha dichiarato: “Mikel Landa si è sentito bene nel finale e ha deciso di attaccare per guadagnare un po’ di tempo per il podio finale. Anch’io mi sentivo bene e ho fatto del mio meglio per approfittare dell’attacco di Mikel. Non avrei potuto chiedere un 26esimo compleanno migliore, indossando la Maglia Rosa“.

Evandro Stefanoni