Due vittorie e una sconfitta sono il bilancio del primo mese di gare per la serie D dell’Ecosantagata Civita Castellana, la seconda squadra della società che milita nel campionato nazionale di serie B di pallavolo.

All’esordio stagionale, il 16 ottobre al Palasmargiassi, i ragazzi allenati da Pierpaolo Giuliani hanno strapazzato per 3-0 il Tor Sapienza con una prestazione praticamente perfetta. Molta più fatica nella seconda uscita, il 23 ottobre, con una netta sconfitta per 3-0 sul campo del Santa Monica di Ostia. Al terzo round, sabato scorso al Palasmargiassi, i giovani dell’Ecosantagata hanno avuto la meglio in una battaglia al cardiopalma con l’Afrogiro, vincendo al tie-break per 3-2.

Ora, dopo tre giornate, i rossoblù sono al sesto posto in classifica, con 5 punti. Un bottino che non soddisfa del tutto mister Giuliani. “Secondo me si può fare meglio. Abbiamo un gruppo con giovani che possono ambire in futuro a giocare in categorie più importanti della serie D, ma in questa prima parte di stagione le nostre prestazioni sono state a luci e ombre. Quando siamo in vena, giochiamo una bella pallavolo, ma ci sono ancora troppi momenti di black-out in cui non riusciamo a fare nemmeno le cose semplici”.

L’allenatore dell’Ecosantagata fissa come obiettivo stagionale “la qualificazione ai playoff”, anche se è ancora presto per fare un pronostico preciso sul campionato. “Finora abbiamo dimostrato di soffrire le squadre esperte e solide, come l’Ostia, mentre abbiamo vinto contro le formazioni che hanno caratteristiche simili a noi, come Tor Sapienza e Afrogiro – è la sua analisi -. Tre partite sono troppo poche per capire il livello del campionato, anche se noi dobbiamo puntare alla parte alta della classifica, perché ne abbiamo tutte le possibilità. Per fare questo, c’è da lavorare sulla tecnica individuale e sull’approccio mentale alla gara”.

Questa settimana i giovani dell’Ecosantagata osservano un turno di riposo. Il ritorno in campo è previsto per il 13 novembre, in casa contro l’Egan volley di Roma.

Articolo precedenteRinnovo contratto Sanità, FIALS: “Le aggressioni al personale diventano parte della trattativa”
Articolo successivoA “PAGINEaCOLORI” l’editor di Fatatrac Maddalena Lucarelli