Nel pomeriggio di ieri, il sindaco Giovanni Maria Arena ha conferito il riconoscimento all’atleta viterbese, per aver recentemente conseguito il titolo di campione del mondo di motocross a squadre presso il circuito internazionale Città di Mantova.

“Un successo che va ad aggiungersi ai tanti altri conquistati nel corso della tua carriera sportiva – ha detto il sindaco Arena poco prima di consegnare l’attestato di merito a Lupino -. Eri solo un bambino quando hai iniziato la tua attività sportiva nel minicross. Oggi, con i tuoi 30 anni, ti ritrovi campione mondiale, campione italiano e protagonista indiscusso del motocross internazionale. Avevo già avuto modo di congratularmi con te per le numerose vittorie, in particolar modo per la gara di Mantova, ma era giusto e doveroso farlo in modo ufficiale. Lo faccio attraverso questo attestato di merito sportivo che ti consegno anche a nome di tutta la città”.

Alla cerimonia sono intervenuti anche l’assessore allo sport Marco De Carolis e il consigliere comunale delegato ai rapporti con le società e le associazioni sportive Matteo Achilli.
“Un anno importante per te il 2021: a settembre ti ha visto conquistare il titolo di campione mondiale e a giugno quello di campione italiano – ha sottolineato l’assessore De Carolis – Due prestigiosi titoli che vanno ad aggiungersi ai precedenti conquistati in tanti anni di attività sportiva. Un grande in bocca al lupo per i tuoi prossimi impegni. Viterbo è orgogliosa di te”.

“Un’impresa storica quella che hai compiuto a Mantova dopo 19 anni che l’Italia non vinceva il mondiale a squadre – aggiunge il consigliere delegato Achilli, dopo essersi complimentato con l’atleta viterbese -. Una grande stagione quella che stai vivendo. Successi più che meritati, conquistati con tenacia, sacrificio e determinazione. Grazie Alessandro, porta ancora in alto il nome della nostra città”.
Ieri pomeriggio, a palazzo dei Priori, insieme al campione Lupino, pilota KTM, anche Elio Marchetti, del Team MRT Racing.

Articolo precedenteBasket: Domus Mulieris in casa contro Elite
Articolo successivoCoronavirus. Asl Viterbo: 61 casi positivi accertati oggi, 27 a Viterbo