VITERBO – E’ una gara di campionato ma somiglia ad uno scontro ad eliminazione diretta. Complici infatti l’estremo equilibrio della zona centrale della classifica e il fatto che si sia ormai arrivati al penultimo turno della stagione regolare, la gara di questa domenica pomeriggio tra Infa Civitanova Marche e Defensor Viterbo è un crocevia decisivo per le ambizioni di playoff e di salvezza diretta delle due squadre.

 

Affiancate in classifica al nono posto con 20 punti insieme a Viareggio, marchigiane e viterbesi affronteranno questa gara con la consapevolezza che, in caso di sconfitta, servirebbe una concomitanza di risultati favorevoli molto improbabile per sperare ancora nell’ottava posizione o, più realisticamente, nel nono. In comune le due squadre hanno un periodo di forma tutt’altro che eccezionale: Civitanova ha vinto una solo delle ultime cinque partite, la Defensor ha invece ceduto in tutte le ultime sei uscite, compreso il ko di un solo punto nella gara casalinga con la capolista La Spezia.

 

Fra le padrone di casa la giocatrice da seguire con maggiore attenzione è senza dubbio la lunga ceca Tereza Vorlova, arrivata a febbraio e capace, nelle sei gare disputate, di viaggiare a oltre 17 punti e quasi 8 rimbalzi media; ben oltre la doppia cifra anche la play Veronica Perini (16,6) che è anche la migliore della squadra nel recuperare palloni (3,5 di media) e nel fornire assist alle compagne (1,7). Non vanno dimenticate nemmeno altre due esterne con molti punti nelle mani come l’esperta Marica Gomes (12,4) e la guardia Linda Manzini (12), fondamentali nel completare un reparto di altissimo livello e dall’enorme potenziale offensivo. Sotto canestro c’è poi una giocatrice solida come Lucia Di Costanzo (8,2 punti e 7,5 rimbalzi) a formare con Vorlova una coppia decisamente affidabile.

 

La Defensor potrà contare per questa gara su due recuperi importanti: tornerà infatti a disposizione la play Chiara Flauret, infortunatasi nella trasferta di Castel San Pietro, e sarà della partita anche Giulia Ciavarella, rimasta 40 minuti in panchina contro La Spezia. Giocatrici fondamentali per coach Scaramuccia che ha però un dubbio legato alle condizioni della play Paola Raiola, il cui impiego non è ancora sicuro.

 

Nella partita di andata, l’ultima del 2015, la Defensor si impose 65-50 grazie ad un secondo tempo perfetto che ribaltò il 24-30 della prima metà gara: fu decisiva la grande prestazione di Manuela Riccobono, le cui triple lanciarono Viterbo verso un successo molto importante.

 

La palla a due è in programma alle 18, la direzione di gara sarà affidata a Lucia Bernardo di San Nicola la Strada (CE) e Simona Belprato di Cercola (NA).

Commenta con il tuo account Facebook