Stefania Maroglio

 

VITERBO – Ultimo match della stagione regolare per la Defensor che, questo mercoledì, insegue sul parquet di Civitanova Marche i punti che varrebbero la permanenza diretta in serie A2 di basket femminile.

Un finale in volata, provocato dai risultati delle ultime settimane che hanno determinato questa situazione di classifica: Defensor, Castellammare di Stabia e Pordenone hanno 12 punti, Palermo ne ha 10 e Salerno è l’unica ad avere ormai la certezza di dover disputare i playout con 6 punti. Considerando che l’ultimo turno prevede anche la sfida tra Palermo e Pordenone, le ipotesi e le combinazioni possibili sono tantissime, con la classifica avulsa che determinerà di sicuro i piazzamenti.

Fra le molte ipotesi esiste però una sicurezza: se la Defensor vincesse sarebbe salva perché salirebbe a quota 14 e potrebbe far valere il vantaggio negli scontri diretti sia su Stabia che su Pordenone, le uniche altre squadre in grado di raggiungere i 14 punti. La sfida che attende le gialloblù è però molto difficile, Civitanova Marche si è già garantita un posto nei playoff ma, in base ai risultati dell’ultima giornata, il suo piazzamento potrebbe oscillare fra la quarta e la sesta posizione. Il quintetto di coach Matassini, protagonista di una larga affermazione già all’andata al PalaMalè, ha addirittura quattro giocatrici in doppia cifra media per i punti segnati, un record per quanto riguarda la serie A2: ci sono infatti la guardia/ala Veronica Perini (14,7 punti e quasi 3 assist per gara), la lunga slovena Kristina Ostojic (12,3 punti e 8,4 rimbalzi), la guardia Silvia Ceccarelli (11,4 punti) e la play Margherita Mataloni (10,3 punti), un poker di atlete di altissimo livello che permettono alla squadra marchigiana di avere tantissime opzioni sia in area che sul perimetro e di rendere la vita molto difficile alle difese avversarie.

Proprio dalla massima attenzione nella propria metà campo dovrà partire l’impulso per la Defensor, chiamata a limitare il più possibile le scorribande delle avversarie per poter avere speranze di successo. Coach Scaramuccia riavrà a disposizione Giulia Ciavarella, uscita dopo pochi minuti nella gara di sabato scorso contro Vicenza, ma difficilmente potrà contare sulla play Stefania Maroglio, infortunatasi ad una mano in allenamento. Un’assenza che certamente peserà in cabina di regia, dove la giovanissima atleta gialloblù aveva mostrato tantissimi miglioramenti ottenendo sempre più spazio in queste settimane, tanto più che essendo originaria di Porto San Giorgio avrebbe giocato praticamente a casa.

La palla a due è prevista alle 20,30 (in contemporanea con tutti gli altri match) e la direzione di gara sarà affidata a Francesca Di Pinto e Nicolò Bertuccioli, entrambi di Pesaro.

Commenta con il tuo account Facebook