VITERBO – Le Final Eight di Coppa Italia, in corso di svolgimento a Costa Masnaga, hanno imposto in questo fine settimana lo stop del campionato di serie A2 di basket femminile ma non sarà una domenica di riposo per la Defensor.

Le ragazze gialloblù saranno infatti impegnate al PalaMalè contro la Sistema Rosa Pordenone nel recupero del match non disputato lo scorso week-end, valido per la settima di ritorno della regular season.

Una gara importante per entrambe le formazioni che inseguono punti pesanti per la zona playout; la Defensor si trova infatti attualmente a quota 8 punti mentre Pordenone insegue a 6 e l’obiettivo da raggiungere per entrambe è la quintultima posizione, occupata ora da Castellammare di Stabia con 10 punti, che varrebbe la salvezza diretta senza passare dai playout.

Pordenone è una delle formazioni più “verdi” del campionato, con tutte atlete sotto i 20 anni che compongono anche i gruppi giovanili della Umana Reyer Venezia e sono impegnate in doppio tesseramento anche nel campionato di serie A1.

Fra le atlete di maggior spicco ci sono senza dubbio le gemelle Anna e Giulia Togliani, entrambe play/guardia e già protagoniste di vari scudetti giovanili in maglia Reyer, la lunga lettone Aleksa Gulbe, la guardia Elisa Pinzan e la lunga Alessandra Boccardo, in un organico che però annovera tra le giocatrici a disposizione di coach Renato Nani anche le lunghe Lorela Cubaj e Sara Madera, finora quasi sempre aggregate alla Reyer in A1.

Per Viterbo la vittoria significherebbe anche il primo successo casalingo del girone di ritorno e, per centrarla, la squadra ha lavorato a pieno ritmo in questa settimana agli ordini del tecnico Carlo Scaramuccia che sceglierà le giocatrici da portare a referto dopo l’ultimo allenamento di rifinitura. Sono previsti i rientri di Federica Orchi e Absa Ndiaye mentre c’è un punto interrogativo per quanto riguarda la play Paola Raiola, fermata dalla febbre. In questo caso una decisione verrà presa solo all’ultimo momento, nella speranza di poterla recuperare in extremis.

“In queste ultime settimane abbiamo avuto un calendario un po’ particolare – commenta il tecnico viterbese – con diverse pause dettate da turni di riposo e rinvii e poca continuità; nonostante questo dobbiamo avere subito un impatto forte sulla partita, Pordenone è una squadra che corre, pressa e ruota continuamente le proprie giocatrici per tenere sempre i ritmi alti, hanno talento ed entusiasmo e già all’andata hanno saputo sfruttare queste armi per colpirci. Questa volta dobbiamo farci trovare pronti e imporre il nostro modo di giocare”.

La palla a due della gara tra Defensor e Sistema Rosa è prevista alle 16,30 e a dirigere la sfida saranno Luca Santilli di Recanati (MC) e Francesco Uncini di Jesi (AN).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email