VITERBO – Gran finale di 2016 per la Defensor che, in due giorni, scenderà in campo due volte nel campionato di serie A2 nazionale di basket femminile.

Il primo atto è in programma questa domenica pomeriggio, quando le gialloblù affronteranno la lunga e difficile trasferta di Vicenza mentre il secondo match si disputerà martedì sera, alle ore 20 al PalaMalè, con le ragazze di Carlo Scaramuccia che ospiteranno Palermo.

Vicenza-Viterbo, anche se con società diverse, è un classico della pallacanestro femminile italiana e, per diverse stagioni durante gli anni ’80, ha rappresentato anche una sfida ai massimi livelli che valeva scudetti o coppe Italia. Ora le due città si ritrovano per un incontro che metterà in palio punti pesanti per entrambe; da un lato le venete della Velco, seconde in classifica con nove vittorie in dieci partite, desiderose di continuare l’inseguimento alla capolista Bologna e chiamate pertanto a confermare la propria imbattibilità casalinga. In panchina a Vicenza c’è niente meno che Aldo Corno, il tecnico più vincente della pallacanestro femminile italiana, allenatore anche a Viterbo in una carriera lunghissima che lo ha visto trionfare su tutti i parquet, sia in Italia che in Europa. In campo un gruppo di grandissima qualità, guidato dagli oltre 12 punti e quasi 7 rimbalzi dell’ala slovena Tina Jakovina ma composto anche da un nucleo di italiane di primissimo piano; non è un caso che in doppia cifra ci sia anche l’ala/pivot Giuditta Nicolodi (10,6 punti cui aggiunge 7,7 rimbalzi) e che sfiorino i 10 punti segnati di media (9,9 per la precisione) anche le esterne Tayara Madonna e Irene Pieropan. Un gruppo con tante giocatrici di qualità, fra cui non vanno dimenticate la play Maria Giulia Pegoraro, l’unica finora ad essere partita sempre nel quintetto base, la guardia Valentina Stoppa e l’ala Eugenia Caldaro, elementi preziosi per rotazioni solitamente molto profonde.

In casa Defensor si torna in campo dopo quasi dieci giorni dalla sconfitta in volata maturata a Udine; come in Friuli, la squadra di Scaramuccia andrà a caccia di un’impresa considerando il valore dell’avversaria e cercherà di ripetere la stessa prestazione positiva da parte di tutte le proprie giocatrici. Rispetto a quel match, coach Scaramuccia proporrà le stesse giocatrici con l’aggiunta di Valentina Ottaviani, concedendo minuti alle tante giovani che hanno già compiuto passi avanti notevoli rispetto alle prime giornate di campionato.

La palla a due è prevista alle 18,30 al Palazzetto dello sport di Vicenza e gli arbitri saranno Emmylou Mura di Cagliari e Andrea Vigato di Este (PD).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email