Niente da fare per la Domus Mulieris, impegnata contro la Magnolia Campobasso nel secondo match del campionato di serie B di basket femminile ed uscita con una sconfitta per 83-48. Troppo forti le molisane e molto sfortunate le ragazze gialloblù che, già alle prese con assenze importanti come quelle di Joana Valtcheva e Alessia Bertollini, hanno dovuto rinunciare ben presto a Martina Grassia, uscita dal campo per una botta al ginocchio che dovrà essere valutata in settimana e che potrebbe costringerla a saltare anche il prossimo impegno del quintetto viterbese.

La gara era iniziata anche abbastanza bene per la Domus Mulieris, capace di presentarsi con il piglio giusto al cospetto di un’avversaria di assoluto valore; nei primi minuti la squadra di coach Scaramuccia aveva anche messo la testa avanti (6-7) ma poi è arrivata la reazione delle padrone di casa, concretizzatasi in un break di 19-0 che ha spaccato in due il match consentendo alla Magnolia di andare al primo intervallo con un largo vantaggio sul 25-7. Il secondo periodo è stato molto più equilibrato, la Domus Mulieris ha reagito con orgoglio alle difficoltà dei minuti precedenti ed ha fatto match pari con le molisane, come dimostra l’11-10 del secondo parziale. Una volta uscita anche Grassia per infortunio, però, la partita si è fatta ancora più in salita per le viterbesi che hanno progressivamente perso terreno di fronte ad una Magnolia concentrata e determinata.

Con la ripresa degli allenamenti dopo la giornata di stop per la festività di Ognissanti fondamentale valutare la situazione degli infortuni e iniziare a preparare la prossima sfida contro Virtus Aprilia, formazione che guida la classifica a punteggio pieno insieme a Roseto e Campobasso, ovvero le altre due squadre affrontate dalle gialloblù nelle prime due gare. Decisamente un calendario tutt’altro che amico in questo avvio di stagione per le viterbesi che proveranno comunque a fermare la marcia della Virtus.

Questi i tabellini del match:

Magnolia Campobasso: Moffa 4, Trozzola 7, Del Sole 10, Egwoh 11, Amatori 11, Šrot 6, Del Bosco 27, Vitali 6, Panichella 1. Ne: Quiñonez. All.: Ghilardi

Domus Mulieris: Grassia, Firrito 1, Scordino 18, Diana Valtcheva 9, Pasquali 4, Taurchini 2, Venanzi 4, Schembari 7, Bonucci 2, Tarroni 1

Articolo precedenteL’Ecosantagata Civita Castellana va K.O. a Prato
Articolo successivoA Roma una mostra su Cy Twombly, l’artista americano che ha vissuto e dipinto nel palazzo Altemps di Bassano in Teverina