VITERBO – Una Favl, tutti si augurano questo, con la testa già alla prima di campionato e al derby contro Orvieto, si sbarazza facilmente (83 a 48 il finale) ma non convincendo del tutto di un Cannara che non ha potuto opporsi alla differenza tecnica tra le due squadre.

La reazione chiesta da coach Masini e dalla società dopo la brutta prova di Foligno non si è vista, anzi in campo una Favl molto deludente già nel primo quarto chiuso in vantaggio per 16 a 10 non dava segno di aver accantonato la prova in terra Umbra di 7 giorni fa.

Nel secondo periodo alcune buone iniziative di Mari e Mascall Wright, non cambiavano di molto la situazione e il 42 a 17 con cui si andava all’intervallo lungo era sintomo solo della differenza di valore delle due squadre sul parquet del Palamalè, nulla in più.

Anche negli ultimi due periodi nonostante coach Masini facesse girare al completo gli uomini a sua disposizione i biancorossi di casa sembravano voler svolgere il compito senza osare nulla di più, solo Mari, migliore in campo per i suoi cercava di mostrare buone cose. Il terzo periodo andava in archivio con i Viterbesi sul + 32 (63 a 31)

Nell’ultimo periodo ancora più spazio per i giovani Billi e Porrone mentre la squadra era ancora più proiettata all’esordio di Domenica prossima contro i cugini di Orvieto sempre al Palazzetto di Via Monti Cimini. Per la Favl ci sarà da cambiare completamente registro, perché società e coach sono stati chiari, in campionato non sono ammesse prestazioni incolore come le ultime due di Coppa.

Favl Basket: Ocwieja 13, Mari 16, Cesana 2, D’Agostino 6, Porrone 2, Giachini 11, Maskall-Wright 17, Purplevics 7, Baliva, Tola 10 , Billi.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email