Andrea Masini

VITERBO – Niente da fare per la Favl Basket nella gara giocata Domenica pomeriggio sul parquet dell’Ubs Basket Foligno. Se la prestazione con Rieti aveva fatto intravedere spunti positivi sui quali lavorare, a Foligno Tola e compagni hanno lasciato i due punti dopo una prestazione davvero incolore.
La conferma che era stata chiesta in settimana da parte di coach Masini alla bella prestazione contro Rieti non è arrivata, anzi i ragazzi della Favl hanno palesato nuovamente quella scarsa voglia di lottare in particolare nella fase difensiva che si è vista anche altre volte dall’inizio della stagione, un gioco poco fluido ha poi fatto il resto nel confronto con i diretti concorrenti.

Nel primo quarto Masini lasciava Maskall – Wright in panchina per la seconda volta consecutiva ma la squadra non sembrava risentirne e guidata da un ottimo Mari teneva testa comunque ai padroni di casa chiudendo sotto di soli due punti (19 a 17).

Al rientro sul parquet la partita continuava su un equilibrio totale tra le due squadre e la Favl addirittura si portava avanti rispetto agli avversari per poi però subire il ritorno dei padroni di casa che chiudevano il primo tempo sul 41 a 34.

Dopo l’intervallo lungo nonostante alcune buone iniziative di Maskall-Wright e dell’ultimo arrivato Chaed Wellian, gli uomini di Masini sembravano quasi inermi nei confronti delle giocate degli esterni avversari e si andava all’ultimo riposo sul 64 a 55 per i padroni di casa.

Nell’ultimo periodo la sostanza non cambiava e Foligno controllava agilmente l’incontro chiudendo l’incontro sull’84 a 74.

Domenica prossima per i biancorossi ultimo incontro della prima fase contro Umbertide con la consapevolezza che senza un inversione di rotta rispetto alla gara di stasera nella seconda fase le difficoltà aumenteranno esponenzialmente in particolare in vista degli scontri diretti con le squadre che precedono in classifica la Favl.

Favl Basket: Wellian 15, Mari 21, Quondam 9, D’Agostino 5, Giachini 10, Maskall-Wright 18, Purplevics 2, Baliva , Tola , Bertini, Billi.

Commenta con il tuo account Facebook