Andrea Masini

VITERBO – Secondo derby stagionale per la Favl Basket che dopo la sconfitta contro Perugia si è ritrovata in settimana per preparare la gara di Rieti.

L’ennesima sconfitta di questo negativo inizio di stagione non ha fatto perdere però la fiducia nella squadra alla società e soprattutto ad Andrea Masini che ha spremuto i suoi ragazzi in settimana per poter ottenere una prestazione corale di spessore già dalla gara di Rieti di questo Sabato pomeriggio. Il tecnico Toscano ha affermato che: “ la squadra deve continuare a lavorare duramente e cercare di recuperare costanza nel rendimento difensivo più che in quello offensivo – amnesie come quelle del finale di gara e poi nel supplementare contro Perugia sono dettate dall’istinto giovanile della squadra” . Nella gara contro Perugia si è messo in luce il playmaker Kristaps Purplevics del quale Masini ha tessuto le lodi nonostante due errori che nel finale sono costati caro alla squadra: “Kristaps è un ragazzo d’oro, dalle grandi qualità e dalla prospettiva luminosissima. Lo vedo allenarsi sempre al massimo e con una disponibilità che raramente ho visto nei giocatori che ho allenato”.

In settimana si sono registrati alcuni problemi come lo stato influenzale che ha colpito Jack Ocwieja e il colpo subito Domenica in partita da Giulio Giachini acuito dall’usuale clima polare che si respira al Palazzetto dello Sport di Via Monti Cimini. I due saranno comunque quasi sicuramente disponibili per la trasferta in Sabina.

Rieti che si è rinforzata nelle ultime settimane e che costituisce un ostacolo durissimo per una Favl che se vuole uscire da questa situazione, considerata anche la classifica molto corta, deve assolutamente mirare ad avere la meglio sui cugini Reatini che domenica sono stati sconfitti nettamente nella sfida contro Orvieto ma che nelle loro file vantano individualità in grado di fare la differenza come Cardoni e Frolov. Palla a due alle ore 18:00 al Palacordoni di Rieti. Arbitri della contesa i Sig.ri Carlo Posti di Marsciano e Gianpaolo Fazzino di Orvieto.

Commenta con il tuo account Facebook