VITERBO – E’ una Favl sconfitta quella che è tornata da Perugia ma soltanto nel risultato. La gara giocata nel capoluogo Umbro ha detto ancora una volta che i ragazzi di Masini possono giocarsela anche con la squadra al momento più in forma del campionato.

Non si guardi il risultato finale del match di Domenica sera che i Viterbesi hanno disputato menomati da due assenze pesantissime per via del mancato tesseramento dell’ultimo arrivato Chaed Wellian e per l’influenza che ha tolto dai disponibili all’ultimo momento anche il capitano Simone Tola.

I ragazzi della Favl non si sono comunque scomposti mettendo in difficoltà i Perugini soprattutto nel primo tempo. Andrea Masini ha voluto fare i complimenti ai suoi ragazzi: “Non è facile andare a giocare contro chiunque in 8, tra cui un ragazzo del 2000, figuriamoci contro una squadra come Perugia che può contare su 12 giocatori del calibro dei vari Provvidenza, Marsili e Righetti. Non potevo chiedere di più ai ragazzi e quelli che erano disponibili hanno fatto comunque il massimo, del resto all’andata giocandocela ad armi pari avevamo dimostrato che tra noi e Perugia non ci sono 30 punti di differenza”.

A questo punto per Tola e compagni all’orizzonte c’è il derby contro Rieti che Masini spera di giocare con la squadra al completo. I ragazzi sono tornati in palestra Martedì sera per preparare la sfida del Palamalè del prossimo Sabato pomeriggio.

La società ha organizzato per la serata di Mercoledì un amichevole contro Civitavecchia alla quale si spera possano prendere parte tutti gli effettivi a disposizione di Masini. Il coach Toscano ha sottolineato che: “Mancano ancora 3 partite alla fine della stagione regolare e ci sono molti scontri diretti, per cui il discorso da fare è lungo, noi dobbiamo cercare di vincere più partite possibili – domenica avevamo due assenze pesanti, una in un reparto importante come quello dei lunghi e una sugli esterni, per questo se riusciremo ad essere al completo nelle ultime partite poi molto dipenderà anche dal nostro atteggiamento, per questo anche quando ci alleniamo o quando facciamo amichevoli non ammetto mai che manchi l’impegno.

Francesco Berni

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email