La Flaminia Civita Castellana anticipa a sabato la prima giornata del campionato di serie D contro la Pro Livorno.

La società rossoblù si è resa disponibile a risolvere le problematiche sorte dopo la mancata indisponibilità dello stadio Armando Picchi.  “Venerdì pomeriggio ho ricevuto dal direttore della Pro Livorno Braccini – dice il segretario generale della Flaminia, Ottavio Macino –  che mi rappresentava la loro difficoltà a giocare domenica a Livorno, in quanto il cmune gli aveva appena notificato l’indisponibilità del Picchi a causa di lavori non completati. Dopo aver consultato entrambi il Dipartimento Interregionale, la Pro Livorno ci proponeva l’anticipo al sabato presso il campo del Cecina, l’unico omologato per la Serie D disponibile. Dopo aver consultato mister e la nostra dirigenza, abbiamo aderito con piacere alla richiesta della Pro Livorno”.

La squadra si è ritrovata ieri al Madami per preparare questa gara dopo il successo ottenuto nel turno preliminare di Coppa Italia contro il Real Monterotondo scalo. Come premio i giocatori hanno ricevuto al termine dell’allenamento  dal tifoso pasticcere Alfredo “Pastarella”  alcuni cabaret di paste assortite.

A proposito di Coppa Italia l’abbinamento per il primo turno è stato ufficializzato dalla Lnd sarà contro il Rieti. La gara si giocherà mercoledì 22 al Madami.