Stefano Sottili

VITERBO – “Jefferson, Pandolfi e Bizzotto per sindrome influenzale, oltre a Baldassin squalificato: sembra un bollettino di guerra, ma sono i nostri assenti per la partita di domani contro il Gavorrano. Rinaldi, Sane e Celiento sono recuperati ed è una fortuna visto il tour de force che ci aspetta da qui a una settimana”.

Mister Sottili lo sa: la partita non sarà facile come qualcuno può credere, se superficialmente si guarda solo la classifica. Bisogna tenere alta l’attenzione e avere pazienza: “In campo saranno molto attenti, ho messo già in guardia la squadra: chi pensa che domani sarà una partita facile, vista la classifica, non ha capito davvero nulla.

Considerando che il Gavorrano ha cambiato tantissimi giocatori nel mercato di gennaio e che ha avuto la forza di andare a pareggiare a Pisa e a Siena, ben capiamo che di quella squadra che abbiamo visto giocare nel girone di andata è rimasto solo un lontano ricordo.

Con l’avvento di Favarin è una squadra che sta messa benissimo in campo, che chiude gli spazi in maniera razionale e che ha una struttura fisica molto importante e che, pertanto, sono anche molto temibili in tutte le situazioni di palla inattiva. Senza paura, massimo rispetto, ma sappiamo che troveremo grandi difficoltà se non affronteremo la partita con il piglio e l’attenzione giusta. Mi auguro che, qualora ci fossero difficoltà o se non fossimo così bravi a cambiare il risultato subito, i nostri tifosi ci diano una mano e sostengano i nostri ragazzi con il loro calore. Lo dico perché bisogna imparare ad essere pazienti e ad aspettare il momento giusto nella gara senza farci prendere dalla fretta.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email