VITERBO – Nella montagna che ha dato i natali all’olimpionico Zeno Colò, cara al mitico Gino Bartali per le sue leggendarie imprese, lo sloveno Polanc (LAMPRE MERIDA) fa sua la vittoria Finale staccando i compagni di fuga sull’erta finale; secondo posto per il francese Chavanel (IAM).
La battaglia dei grandi si accende alle loro spalle, scatti e controscatti e sul traguardo con lo stesso tempo ad 1′ 31″dal vincitore arrivano rispettivamente L’italiano Aru (ASTANA) lo spagnolo Contador (TINKOFF) ed il tasmaniano Porte (SKY).
Ad indossare il simbolo del primato è A. Contador maglia rosa per soli 2″ sull’italiano F .Aru.
E. Stefanoni

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email