Grandi risultati per i karateka viterbesi volati in terra Russa per disputare il Campionato Europeo IKU svoltosi dal 18 al 22 Ottobre ad Oryol.


Gli atleti del M° Sergio Valeri, dopo essersi aggiudicati il primo posto nella classifica azzurrabili durante le fasi nazionali della stagione 2017/2018, sono stati convocati di diritto nella squadra azzurra della FIK per l’ultima sfida del percorso iniziato un anno prima: il Campionato Europeo.
Lo Squadrone azzurro FIK, dopo essere atterrato a Mosca, ha raggiunto, dopo cinque ore di viaggio, l’incredibile complesso “Grinn” di Oryol che ha ospitato l’evento.

La Scuola Keikenkai era presente con sette atleti, ed il bottino è andato ben sopra ai pronostici:
6 ori, 1 argento, 1 bronzo.

Oro nel Kumite a squadre Senior per l’esperto Daniele Biffarino (Kanseikan Orvieto) che, dopo la delusione negli individuali al termine di un amaro incontro, vince in finale con grande maturità e maestria e con lui la squadra. Grandi prestazioni per Leandro Tarantello (Kanseikan Orvieto) in una difficile categoria, perde per poco il primo incontro ma primeggia nei ripescaggi conquistando il bronzo nel Kumite Esordienti -65 Kg, la soddisfazione di salire sul gradino più alto arriva nella gara di Kumite a squadre dove vince l’Oro insieme ai suoi compagni.
Gara “no” questa volta per Giuliani Lucia (Shu-ha-ri Attigliano), che purtroppo non supera le eliminatorie, Oro invece per il determinato Emanuele Botta (Kanseikan Orvieto), il quale vince nella categoria Cadetti B – 63 con il suo consueto spirito combattivo.

Particolare soddisfazione per gli atleti di Velta Viterbo, Fabio Caricato vince l’argento nel Kata categoria Cadetti A, sfiora l’oro a seguito di un verdetto finale di 3 a 2 per l’atleta Russo.
Oro invece per entrambe le sorelle Valeri: doppio oro per Caterina Olga Valeri, al suo esordio in Nazionale, nell’individuale supera brillantemente le fasi eliminatorie e vince in finale contro l’atleta Russa Daria Frolova salendo così sul gradino più alto del podio nella categoria Esordienti -45 Kg, l’oro arriva anche nella gara a squadre.
Valeri Maddalena, dopo un esordio sottotono in cui supera il primo incontro a fatica, entra brillantemente in gara dando prova di grande maturità tattica e vince la semifinale con l’atleta russa Lushkina Angelina. Nonostante un forte dolore fisico affronta la finale, una finale caratterizzata da duri colpi da entrambe le parti, ma dando il massimo e con estrema determinazione mette a segno punti su punti dominando l’atleta russa Nazimova Ksenia e conquistando l’oro.
Orgoglio e soddisfazione per il M° Valeri, il quale dichiara: “Raggiungere questi risultati non è affatto facile, stiamo raccogliendo i frutti sempre più numerosi di semi piantati tanti anni fa, che abbiamo innaffiato con dedizione e accudito le piante nel corso del tempo. Il nostro segreto è la pianificazione, il lavoro di squadra, l’unione del gruppo. Faccio i miei complimenti iniziando da colui che è in prima linea, il Responsabile del nostro Gruppo Agonistico, il M° Antonio Affatati, che crede fermamente nel progetto, da sempre, trasformando il suo “credere” in risultati tangibili, complimenti all’Istruttrice Paola Polegri per l’apporto a 360°, sotto ogni punto di vista, al preparatore atletico Daicoro Principi, agli Insegnanti, Arbitri e tecnici della scuola Keikenkai, al M° Stefano Pucci per la supervisione e per la continua vicinanza, a tutti gli atleti, ai genitori che riconoscono il lavoro intenso della nostra Scuola, nonché un grande ringraziamento va ai coach della Nazionale che seguono i ragazzi sul campo e alla dirigenza FIK che permette agli atleti meritevoli di mettersi in gioco in importanti contesti internazionali”.

Ora, concluso il percorso, si riparte da zero, obbiettivo: Campionati Mondiali IKU 2019, Fortaleza, Brasile.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email