Circa 300 partecipanti hanno partecipato alla seconda edizione dell’Etrusca Marathon la camminata non competitiva ludico motoria di 22 km a passo libero nel bellissimo tracciato realizzato nel territorio di Grotte di Castro.

”Bellissima esperienza” – dicono ad unisono i partecipanti, provenienti anche dalle vicine Umbria e Toscana – “Grotte di Castro ci ha sorpreso con questo territorio ricco di storia di natura, una bellissima scoperta.

”Un’organizzazione perfetta – ci dice Elena che arriva da Roma – ho partecipato sia al Banchetto Etrusco di ieri sera, sia alla camminata di oggi e devo fare i complimenti a tutti ragazzi dello staff per l’impegno e la passione che mettono in campo nel coordinamento di questa manifestazione in un luogo magico.”

Organizzazione perfetta grazie alla collaborazione dei Carabinieri della stazione di Grotte di Castro, Vigli urbani alla Protezione Civile e ai giovani ragazzi dell’Etrusca Marathon. Alla partenza il sindaco Camilli prima del taglio del nastro ha premiato, per la sua partecipazione, Fra Musonda un Frate Cappuccino del Convento di Montefiascone con una bellissima immagine della Madonna del Suffragio patrona di Grotte di Castro.

Premiati anche la più piccola iscritta, Vittoria che ha partecipato a spalla di papà Andrea e mamma Federica e poi Fabio Mascellino di Bracciano che è stato il primo in assoluto ad iscriversi appena annunciata la manifestazione sui canali ufficiali, era il 18 giugno.

“ Un grazie particolare – dicono gli organizzatori – vogliamo esprimerlo a coloro che si sono messi a disposizione , l’amministrazione Comunale, la Pro Loco e le aziende commerciali che hanno contribuito tutti insieme a realizzare questo evento unico nel suo genere nel panorama delle camminate che vengono realizzate nella nostra provincia.”

L’impegno è stato premiato, con la convinzione che Grotte di Castro ha tutte le carte in regola per diventare un borgo dove il turista, oltre a trovare la storia Etrusca, trovi la piacevolezza di un territorio che gli offra tranquillità e sana bellezza di vita.

 

Commenta con il tuo account Facebook