VITERBO – “Ci siamo, è di nuovo il momento della “Roma-Ostia”. La 41° edizione attende domenica 1 marzo i runner che percorreranno i 21 km e 97 metri più amati dal popolo che corre. E i runners viterbesi non si faranno sfuggire l’occasione, sono infatti più di cento, appartenenti a varie società dilettantistiche, quelli che partiranno domenica alla volta di Roma.

 

Dopo settimane di allenamento svolto quasi sempre alle prime luci dell’alba, sfidando il vento e il freddo dell’inverno, si ritroveranno alla partenza con molti altri runner provenienti dalla nostra provincia, andando ad aggiungersi ai circa 13000 partecipanti. Partendo dall’ Eur attraverseranno la Cristoforo Colombo, lambiranno la magnificenza di S. Pietro e Paolo e sul lungomare di Ostia taglieranno il traguardo della mezza maratona più partecipata d’Italia.

 

Tra Keniani, primatisti e professionisti a vari livelli, provenienti da 70 nazioni diverse, su un percorso impegnativo ma affascinante , correrà un popolo parallelo, i runner che non aspirano a particolari primati o riconoscimenti ma si allenano e corrono semplicemente perché li fa stare bene. Arrivare al traguardo rappresenta per i Viterbo Runners non l’obiettivo di una vita ma la gratificazione e la soddisfazione per l’impegno e la costanza messi negli allenamenti, a beneficiarne non è il loro palmares ma il loro benessere psicofisico e forse è proprio per questo che, appena dopo l’arrivo, con ancora la medaglia ricordo al collo, si guardano tra loro e si dicono: “…..la prossima..?” In bocca al lupo quindi a tutti i runner viterbesi e citando una frase di Luciano Duchi, l’ideatore nel 1974 della “Roma-Ostia”, li accompagniamo idealmente ed auguriamo loro: “siate contenti, siate soddisfatti, siate felici”.

 

Paola Bernabei

Commenta con il tuo account Facebook