VITERBO – Prova di carattere dei ragazzi del Tennis Club Viterbo nella seconda giornata di serie C, il team di punta del circolo, forte degli sponsor Saggini Costruzioni e Banca di Viterbo, ha dominato anche la sfida con lo storico ct Eur imponendosi con un altro netto 5-1.

I primi due singolaristi a scendere in campo per la Saggini sono stati Raffaele Censini e Fausto Barili, il primo regolava con un pesante 6/0 6/0 Riccardo Giordani dimostrando di essere di un’altra categoria tecnica, mentre nell’altro incontro Barili iniziava un po’ contratto contro Daniele Capone, ma dopo essere andato sotto 4-1 riusciva a sciogliersi e a vincere 6/4 6/4.

Sul 2-0 la Saggini faceva esordire in serie C il giovanissimo Yuri Guerra contro Lepre Tommaso e nonostante la tensione dell’esordio, faceva valere la sua superiorità tecnica e portava un punto importantissimo per la squadra vincendo 6/4 6/2.

L’ultimo singolare vedeva opposto il viterbese Davide Guerra al giovane Mykhaylov Volodymyr , bulgaro dotato di un servizio straripante che raramente si era visto sui campi del Tc Viterbo, match di altissimo livello tecnico questo in cui è arrivato il punto per l’Eur 6/3 6/3.

Ancora una volta i doppi si sono rivelati decisivi per la Saggini, senza storia quello tra Censini-Guerra (Davide) e Lepre -Giordani con i gialloblu che dominano 6/3 6/0, bellissimo quello tra Calandrelli-Barili opposti a Capone-Mykhaylov in cui i viterbesi hanno dovuto contenere il bulgaro e il suo servizio potente e mantenendo calma e concentrazione sono riusciti a trionfare 6/2 7/6.

Ancora un’ottima prestazione dunque per i ragazzi della Saggini e ancora un 5-1 che li proietta primi nel girone a pari punti con il Play Pisana, vera e propria corazzata con giocatori classificati Atp. Da sottolineare , nonostante il tempo pessimo, il numeroso pubblico presente sotto i campi coperti a sostenere i ragazzi e in particolar modo l’esordiente Yuri Guerra.

Ora la Saggini è attesa da due trasferte consecutive , il 18 Marzo al circolo tennis Albatros di Roma e la domenica successiva sui campi della Pisana.

Commenta con il tuo account Facebook