SORIANO NEL CIMINO – Pesante battuta d’arresto per i Soriano Virus, che in quel di Umbertide subiscono la ferocia degli agguerriti Leoni Altotevere e tornano a casa con le ossa rotte.

 

A nulla varrebbe ora appellarsi alle pesanti assenze e al roster incredibilmente falcidiato, anche se ci è d’obbligo ricordare che uno dei virus più positivi in questo inizio di stagione, ossia Balotelli Damiani, è ancora fermo ai box per il colpo al costato subito nel precedente match. Coach Azzoni aveva avvertito i suoi ragazzi, esortandoli a non rimpiangere le assenze, né tantomeno addurle come giustificazione, ma richiedendo altresì il massimo impegno in un momento così difficile della stagione.

 

Ma le raccomandazioni ed i buoni propositi si infrangevano mestamente di fronte all’implacabile tabellino del primo quarto: 20-6 per i padroni di casa e morale sotto alle suole ammortizzate. Il rientrante Rossi (14 alla fine per lui) cercava di mantenere a galla la squadra, con molto cuore ma anche con scarsa lucidità, Giovagnoli (11) provava a scuotersi dal torpore con qualche buona giocata, ma non bastava per evitare di vedersi più che doppiati al riposo lungo sul 33-16.

 

Un Angrisani spento e fuori forma, un Bongi intermittente e nervoso, un Cardoni anonimo e impalpabile non lasciavano presagire nulla di buono per il quintetto cimino e dalla panchina Bellachioma, Campana e Riggi non riuscivano a dare il via anche al più timido tentativo di rimonta. Almeno nel terzo quarto i Virus riuscivano, però, ad approfittare del fisiologico rilassamento degli avversari e a rosicchiare qualche punto, dimostrando così che giocando con più intensità la storia della partita sarebbe potuta essere diversa. Ma l’illusione era breve e il sogno di riaprire la partita svaniva di fronte ai colpi del temibile e puntuale Palazzetti che, sistematicamente, ogni volta che i Virus provavano a rialzare la testa, piazzava una bomba che rimbombava nel palazzetto come un chiodo martellato nella bara.

 

70-48 il pesante passivo alla sirena finale. Nessuna scusante, nessuna recriminazione. Solo la rinnovata convinzione che nel meraviglioso mondo della palla a spicchi nulla accade per caso e solo il lavoro duro durante la settimana può portare ad alzare le braccia la domenica in segno di vittoria. Lavoro, lavoro, lavoro e tanto sudore per i Virus in attesa della prossima partita che li opporrà ai fortissimi Giromondo Spoleto, domenica 29 ore 17.30, palestra comunale di Soriano nel Cimino.

 

70 LEONI ALTOTEVERE: Palazzetti 16; Tironzelli 14; Calzolari 10; Pierotti 9; Cozzari 6; Toivanni 6; Coletti 5; Baldelli 4; Ragni; Lisi; Fiorucci.

 

48 SORIANO VIRUS: Rossi 14; Giovagnoli 11; Bongi 8; Angrisani 7; Cardoni 4; Bellachioma 2; Campana 2; Riggi.

Commenta con il tuo account Facebook