VITERBO – Vendetta doveva essere e vendetta è stata. La Favl basket si aggiudica (89 a 85) il primo atto dei quarti di finale play off con una gara tutta grinta e cuore mettendo un’ipoteca sul passaggio al turno successivo (Mercoledi 8 Marzo gara 2 alla Palestra della Verità per chiudere i conti) e vendicando allo stesso tempo la sconfitta subita proprio sul parquet dei Francescani alla penultima giornata del girone di ritorno durante la regular season.

Una Favl che stavolta ha rincorso per quasi l’intero incontro trovando però la zampata decisiva per avvinghiare lo scalpo dell’avversario nell’ultimo quarto trascinata da Moore e soprattutto da un Buzzini che stasera ha dimostrato il perché la societò Viterbese lo abbia voluto a tutti i costi per questo finale di stagione. E’ stata comunque una prova di squadra come aveva chiesto coach Masini più volte negli ultimi periodi e i suoi ragazzi non lo hanno deluso.

Già nel primo quarto con gli Assisani di casa che partivano fortissimo, i biancorossi facevano affidamento sulla grande vena di un Simone Tola veramente in forma smagliante e tornato quello che più volte in stagione aveva tolto le castagne dal fuoco soprattutto dall’arco dei 6e75per i suoi compagni. Si andava al primo riposo con i padroni di casa in vantaggio sul 27 a 24.

Nel secondo periodo il motivo della partita non cambiava con i padroni di casa che sembravano aver trovato il ritmo partita spinti anche dall’incessante sostegno dei 500 tifosi accorsi al Palazzetto S. Maria degli Angeli. La Favl in ogni caso barcollava ma non crollava e Moore la teneva in partita con una grandissima prestazione sia in difesa (17 rimbalzi alla fine per lui) che in attacco. Assisi allungava sul 48 a 42 finale dando però l’impressione di non riuscire a dare il colpo del ko a Peroni e compagni.

Al ritorno dagli spogliatoi infatti Viterbo spinta da Moore, Okon e Buzzini ricuciva lo strappo e non demordeva neanche quando Battistelli dalla distanza riportava davanti i suoi dopo che la Favl per la prima volta aveva messo la testa avanti. Il periodo si chiudeva sul 73 a 67 per i padroni di casa con una Favl che dava però l’impressione che stasera non avrebbe mollato come successo durante la regular season. E infatti dopo l’ultimo riposo facendo perno sulle iniziative di Roberto Buzzini che tagliava più volte in due la difesa avversaria conquistando tiri liberi su tiri liberi, lottando e strappando ogni pallone sia all’attacco che alla difesa avversaria spinta da un Nick Moore davvero monumentale, la Favl stavolta volgeva il match a proprio favore. Nel finale le gambe non tremavano come successo in passato e l’85 a 89 finale sulla sirena era accolto dai biancorossi di coach Masini con un urlo liberatorio.

Ora non sono ammesse distrazioni, Martedi si torna in campo per preparare gara 2 di Mercoledi sera, che potrebbe già consegnare alla Favl il pass per le semifinali, un risultato davvero sorprendente per una neopromossa come la squadra viterbese.

Faul Basket Viterbo: Price 7, Moore 24, Okon 14, Peroni 2, Tola 17, Ruchini, Buzzini 23, Matteucci, Giachini 2, Baliva.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email