Ancora un traguardo per il mondo sportivo ronciglionese, che questa volta si distingue nella Pole Dance, disciplina che unisce la ginnastica e la danza servendosi di una pertica (o palo). A brillare è la stella di una giovane atleta, Noemi Monaldi, classe 1993, che si piazza 2ª alle semifinali su 14 partecipanti e 4ª assoluta alle finali del Campionato Nazionale di Pole Sport – categoria senior donne amatori – degli scorsi 9 e 10 marzo al Palatorrino di Roma. La Monaldi, atleta del metodo Polexgym di Orietta Tamantini, era nel team della palestra manzianese Gym Palace, uscita dalla competizione con ben due ori ed un argento.

“Un palco enorme e due pali di ottone dell’altezza di 4 metri ciascuno ti fanno sentire minuscola, con la sensazione di dover scalare una vetta, fino a quando in esibizione la paura si trasforma in energia pura. Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti – ha commentato Noemi Monaldi – e soprattutto di essere riuscita a distinguermi dal punto di vista artistico, trasmettendo al pubblico il mio entusiasmo, il divertimento e la profonda passione che nutro per questo sport. In quei 4 minuti di esibizione è fondamentale trovare la giusta carica nell’emozione, senza lasciarsi sopraffare da essa, in quanto il solo sudore delle mani può compromettere tutta la performance. Ringrazio la mia coach Cristiana Bacci, il team di atlete della Gym Palace e le pole cleaner, nonché la mia compaesana Elisabetta Ortenzi per la realizzazione del bellissimo completo da gara” – ha concluso la Monaldi.

“Ronciglione raggiunge un altro importante traguardo sportivo grazie ad una giovane atleta che si cimenta in una disciplina ancora poco conosciuta, ma molto affascinante ed impegnativa. Il suo ottimo piazzamento è il giusto riconoscimento per il sudore ed i sacrifici. A nome di tutta l’Amministrazione comunale mi complimento con Noemi per il risultato ottenuto ad una così importante competizione nazionale” – ha commentato l’assessore allo Sport, Sesto Aramini Vettori. Investire nello Sport è importante, permette di sostenere i talenti come Noemi e di portare in alto i più sani valori di una comunità”.

Commenta con il tuo account Facebook