VITERBO – Inizia come era finito il precedente, con un’altra importante vittoria, il nuovo anno della Stella Azzurra Viterbo – Ortoetruria, che torna al PalaMalè dopo oltre un mese di stop e supera un buonissimo San Paolo Ostiense per 76 a 71.

Parte alla grande la formazione di casa che gioca un primo quarto da manuale e scava subito un break grazie ad una pirotecnica serie di realizzazioni da ogni parte del campo di Luzza, Rovere e Caridà.

Ma dopo il 29-16 della prima frazione qualcosa si inceppa nel gioco fluido e brillante della Stella. San Paolo non si lascia sfuggire l’occasione e Giannini mette tre canestri di fila che riavvicinano i romani. I biancostellati continuano a sbagliare molto nel pitturato e gli avversari proseguono nel loro gioco ordinato che paga in concretezza. A meno di due minuti dalla seconda sirena Miscione con un bel tiro in sospensione segna il sorpasso dei suoi sul 36-35. A questo punto la Stella reagisce con veemenza e con tre belle azioni concluse a canestro da Meroi, Misino e Rovere va al riposo lungo sul 43 a 36.

Si ritorna in campo e i viterbesi ripartono forte come all’inizio di gara. Prima Manetti e poi due triple di Caridà ed ancora Manetti ricacciano indietro i capitolini che però non mollano di un centimetro, affidandosi alle conclusioni di Loi e Melegoni. Luzza fa valere sotto i tabelloni tutta la sua fisicità e mette quattro punti in un minuto, ma Conte e Cocchi tengono attaccato il San Paolo e la terza frazione si chiude sul 60 a 57 per l’Ortoetruria.

L’ultimo quarto è un continuo punto a punto e dopo una bella tripla di Rovere, prima Giannini realizza un bel jumper e poi Miscione segna il canestro del sorpasso romano sul 69 a 68 a 4 minuti dalla fine. Manetti subisce fallo da Galli e mette entrambi i liberi, mentre dopo l’errore di Melegoni Manetti va a concludere e sul ferro correge a canestro Rovere.

Ancora Galli porta a -1 i suoi, ma nell’ultimo minuto la Stella difende alla grande costringendo gli ospiti a tiri difficili che non colgono il bersaglio. Su entrambi i recuperi Caridà subisce due falli consecutivi che capitalizza in un 4/4 ai liberi che chiude la gara.
Vittoria certo sofferta, ma comunque meritata della squadra viterbese che con questo successo stacca in classifica di 4 punti San Paolo, di 2 la Petriana e Frassati (che anch’essa deve recuperare una gara) in attesa del recupero di giovedì prossimo che i ragazzi di Fanciullo disputeranno sul campo di Anzio.

Buona partita di Meroi e compagni che hanno subìto, dopo il brillantissimo inizio di partita, un po’ di rallentamento forse dovuto alla lunga pausa intercorsa dall’ultimo match giocato il 13 dicembre.

Comunque una bella ed importante vittoria colta davanti ad un pubblico tornato numeroso al PalaMalè e contro un avversario di qualità che ha fatto vedere un gioco piacevole ed ottima circolazione della palla. Bene i biancostellati, ma su tutti grande protagonista in campo Riccardo Rovere con 26 punti, 11 rimbalzi e 40 minuti di classe e qualità.

Commenta con il tuo account Facebook