“Incomprensibile dal momento che la nostra società ha regolarmente pagato gli stipendi dei calciatori, è in regola con le scadenze Inps ed Irpef, non ha in sospeso alcuna imposta, se non nell’ambito delle dilazioni concesse dalla normativa vigente”.


La Viterbese è dunque ‘curiosa’ di conoscere le motivazioni che hanno indotto la Disciplinare della Figc a sanzionare il nostro club, affinché possa poi ricorrere a tutti i gradi della giustizia sportiva e non solo.


“Certi che il lavoro e l’impegno quotidiano prevarranno sulla burocrazia di palazzo siamo fiduciosi che alla fine prevarrà la giustizia.
La società gialloblù è intenzionata a tenere città, tifosi ed organi di stampa informati sulla vicenda e renderà noti, se necessario, tutti gli atti che la interesseranno”.

Articolo precedenteFabrica Festival prosegue aspettando la Pizzica
Articolo successivoMa quanto costa il gasolio?