Il gol di Neglia

 

VITERBO – Due gol per tempo consentono alla Viterbese di battere la Lucchese e di riassaporare il dolce gusto della vittoria dopo tre sconfitte consecutive.

Per il match contro i toscani mister Puccica propone un 3-4-3 in cui, a sorpresa, Pacciardi viene schierato come terzo di sinistra in difesa, con Doninelli rilanciato in mezzo al campo al fianco di Cuffa.

Lillo Puccica e Max Nardecchia

I primi venti minuti di gara sono caratterizzati da un’attenta fase di studio da parte delle due squadre; entrambe le compagini, infatti, dimostrano di prediligere un duraturo possesso palla, teso principalmente a far scoprire le rispettive retroguardie con l’obiettivo di affondare il colpo alla prima occasione utile.

L’equilibrio sembra regnare sovrano, ma al 27’ la gara viene sbloccata, per dirla come la Gialappa’s, dal più classico dei “gollonzi”; a siglarlo, in maniera del tutto involontaria, è Cuffa, il cui lancio in area per Neglia viene mancato sia dall’attaccante gialloblù sia dal portiere della Lucchese Nobile, con il pallone che termina così lentamente in rete tra la sorpresa generale.

La Lucchese prova a reagire subito ma ad avere l’occasione migliore per andare a rete è ancora la Viterbese; al 32’, infatti, Pandolfi sguscia sulla fascia e serve Neglia all’altezza del dischetto, ma il numero 20 gialloblù viene tradito sul più bello da una zolla, non riuscendo a colpire il pallone a botta sicura.

La squadra di Galderisi è in ogni caso tutt’altro che rinunciataria, facendosi viva dalle parti di Iannarilli al 39’, con un’insidiosa punizione di Bruccini bloccata a terra dal numero uno locale.

Concluso il primo tempo in vantaggio la Viterbese, nella ripresa, perde Cuffa dopo appena due minuti, a causa di una botta al braccio rimediata nei primi 45 minuti; al suo posto Cardore.

La Lucchese, di contro, prosegue il match con lo stesso undici, senza però riuscire ad imbastire un’azione che la porti a concludere degnamente verso lo specchio della porta avversaria.

A questo punto del match il caldo primaverile inizia a farsi sentire, soprattutto tra le fila dei toscani; la Viterbese prova così ad approfittarne, sfiorando il gol del raddoppio, al quarto d’ora, con Jallow, che sfrutta un’uscita a vuoto di Nobile senza però riuscire a inquadrare la porta di testa.

Il gol resta comunque nell’aria e arriva, al minuto numero 23, grazie a una prodezza di Samuele Neglia, che con un fantastico sinistro dal vertice dell’area spedisce il pallone sotto l’incrocio dei pali.

Con il risultato ormai al sicuro mister Puccuca fa rifiatare proprio l’autore del secondo gol (minuto 30), facendo esordire in gialloblù il ventenne Andrea Paolelli.

La Lucchese sembra invece alle corde, salvo poi destarsi dal torpore solo sul finale con un tiro dalla distanza di Fanucchi (34’), un colpo di testa di Bragadin (38’) e una conclusione di Fanucchi respinta sulla linea da Celiento al 40’.

Per la Viterbese arriva così la prima vittoria della gestione Puccica; una vittoria che consente ai gialloblù di conservare una posizione di classifica in zona playoff e di ridare un po’ di entusiasmo all’ambiente.

Massimiliano Chindemi

2 Viterbese Castrense (3-4-3): Iannarilli; Celiento, Dierna, Pacciardi; Pandolfi, Cuffa (2’ st Cardore), Doninelli (44’ st Miceli), Varutti; Falcone, Jallow, Neglia (30’ st Paolelli). A disposizione: Pini, D’Antonio, Micheli, Chiani, Battista, Sandomenico, Fioravanti, Petroselli. Allenatore: Puccica

0 Lucchese (4-3-2-1): Nobile; Espeche, Maini (38’ st De Martino), Dermaku (17’ st Merlonghi), Cecchini; Tavanti, Mingazzini (20’ st Bragadin), Nolè; Bruccini, Fanucchi; Raffini. A disposizione: Di Masi, Brusacà, Cannoni, Gargiulo, De Martino. Allenatore: Galderisi

Arbitro: De Tullio di Bari (Guglielmi di Albano Laziale – Madonia di Palermo)

Marcatori: 27’ pt Cuffa; 23’ st Neglia

Note: ammoniti Dierna, Celiento, Mingazzini, Nobile. Angoli: 7-2 per la Viterbese Castrense. Spettatori 2000 circa, di cui una ventina gli ospiti. Giornata soleggiata. Terreno in discrete condizioni. Recupero: 2’ pt – 4′ st.

Giornata 31 (12^ di ritorno) 18/03/2017 – h 14:30

Prato-Livorno – 1-3
Pro Piacenza-Lupa Roma 0-0
Tuttocuoio-Olbia 5-0
Arezzo-Pistoiese – lun 27 mar, h 20:30
Cremonese-Pontedera 1-1
Alessandria-Racing Club Roma 2-1
Viterbese Castrense-Lucchese 2-0
Giana Erminio-Renate – 3-1
Carrarese-Robur Siena – 2-0
Como-Piacenza – dom 26 mar, h 18:30

CLASSIFICA Punti G V N S GF GS DR
1   Alessandria 66 31 20 6 5 54 24 30
2   Cremonese 60 31 18 6 7 57 36 21
3   Livorno 56 31 16 8 7 44 28 16
4   Giana Erminio 53 31 14 11 6 44 31 13
5   Arezzo 53 30 15 8 7 41 30 11
6   Piacenza 49 30 14 7 9 40 29 11
7   Como 45 30 11 12 7 42 39 3
8   Renate 45 31 11 12 8 33 30 3
9   Viterbese Castrense 44 31 12 8 11 35 35 0
10   Pro Piacenza 42 31 12 6 13 34 29 5
11   Lucchese * 40 31 10 12 9 39 33 6
12   Robur Siena 38 31 11 5 15 36 39 -3
13   Pistoiese 36 30 8 12 10 35 34 1
14   Pontedera 34 31 7 13 11 32 44 -12
15   Tuttocuoio 32 31 8 8 15 29 41 -12
16   Carrarese 32 31 9 5 17 38 47 -9
17   Olbia 32 31 9 5 17 36 52 -16
18   Lupa Roma 29 31 7 8 16 25 42 -17
19   Prato 29 31 8 5 18 26 50 -24
20   Racing Club Roma 25 31 6 7 18 27 54 -27

 

* 2 punti di penalizzazione

Giornata 32 (13^ di ritorno) 01/04/2017 – h 14:30

Livorno-Lupa Roma
Robur Siena-Cremonese – h 20:30
Alessandria-Giana Erminio – h 18:30
Racing Club Roma-Pro Piacenza
Olbia-Viterbese Castrense
Piacenza-Arezzo – h 16:30
Como-Carrarese
Renate-Lucchese – h 16:30
Pontedera-Prato – h 20:30
Pistoiese-Tuttocuoio – h 16:30

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email