VITERBO – Si è concluso il primo corso stagionale per la formazione di nuovi Assistenti bagnanti della FIN sezione salvamento presso l’impianto natatorio della LARUS a Viterbo. Ben venti nuovi operatori hanno superato le prove d’esame sia pratiche che teoriche davanti alla Commissione Medica e Didattica presieduta dal Fiduciario provinciale,prof. Generoso Calisti.

 

L’importanza di poter svolgere un corso di elevato livello qualitativo in un complesso sportivo del genere è fondamentale,perché già dalle prime lezioni mette nelle migliori condizioni gli allievi a poter apprendere e sentirsi a proprio agio. Ad esempio,il passaggio subacqueo eseguito sotto il ponte mobile in vasca è una barriera fondamentale che non tutti alla prima prova riescono ad eseguire con disinvoltura. E di contorno poi, è basilare poter svolgere le lezioni in un’aula didattica multimediale,dove è possibile proiettare slide didattiche ed interagire costantemente con gli allievi.

 

La qualità prima di tutto. Oramai ad ogni corso di Assistente Bagnanti è compresa anche la didattica relativa alla BLS-D,in modo tale che il brevettato esca con entrambe le qualifiche cioè sia quella di Assistente Bagnanti (operatore BLS) che di esecutore BLS-D (idoneo a poter utilizzare il defibrillatore). Infatti in questo anno 2015 entrerà in vigore la normativa che obbliga ogni luogo di comunità ad avere l’apparecchio in sede e pronto all’eventuale uso. Ma già quasi tutti gli stabilimenti balneari e centri sportivi si stanno adeguando da tempo,ed è quindi fondamentale avere in questi luoghi personale laico e non, idoneo all’uso. E’ proprio l’alternare la compressione cardiaca alla defibrillazione il fulcro di intervento nella catena di sopravvivenza. Ma questo nuovo anno appena iniziato porterà anche nuove iniziative in tema di sicurezza acquatica sulla nostra provincia. Possiamo dire già con certezza assoluta che nel mese di Maggio p.v. a Montalto Marina si svolgerà il primo corso Regionale per Operatori di Soccorso F.I.N. con moto d’acqua . Tante oramai sono le strutture ricettive di balneazione che hanno in dotazione, oltre ad i consueti ed intramontabili pattini,anche questi veloci natanti di soccorso. Questa è una qualifica che spazia tra la Federazione di Motonautica (abilitazione all’uso del mezzo) e la Federnuoto ( abilitazione all’uso del mezzo per soccorso di pericolante in acqua,e suo trasporto). Sarà un corso intensivo di quattro giorni (dal Giovedi’ alla Domenica) che qualificherà queste nuove figure professionali dopo averne superato l’ esame finale. La collaborazione,poi,sempre costante ed attiva con la Capitaneria di Porto locale, ha migliorato notevolmente la qualità di esercizio a mare degli Assistenti,che anche con corsi di aggiornamento e di addestramento marino sotto costa, perfezionano ogni anno le proprie abilità e destrezze. Infatti un momento molto importante del percorso di qualifica dell’Assistente Bagnanti,è l’estensione del proprio brevetto iniziale da operatore di PISCINA ad operatore di salvataggio in acque libere (mare fiumi e laghi). Oltre alle consuete lezioni di voga,saranno introdotte tecniche di addestramento per il recupero in mare del pericolante che certamente non è identico al salvataggio effettuato in piscina.

 

Ci sarà la conoscenza del moto ondoso sotto costa,della formazione di buche e secche,oltre le eventuali risacche,pericolose per la balneazione. Sarà poi completata la sua formazione con le nozioni delle ordinanze di capitaneria e comunali,che regolano la balneazione e la sicurezza nei luoghi marinari e fluviali. Insomma L’Assistente Bagnanti non deve mai essere lasciato solo a se stesso,specialmente dopo la qualifica ottenuta. Deve essere aggiornato,esercitato costantemente ed in special modo,preparato prima dell’eventuale stagione balneare di lavoro. Creare intorno a Lui una comunità specifica di settore sempre pronta a suggerirne e stimolarne l’operato. Ed è proprio in tale prospettiva che la sinergia tra la Direzione Sportiva LARUS tramite il suo responsabile GIANLUCA GRANCINI ed il Fiduciario provinciale GENEROSO CALISTI stanno operando: La creazione di un POINT SERVICE per tutti gli operatori della sicurezza a mare ed in piscina. Qui l’utente ,operatore di sicurezza acquatica ,troverà ogni informazione necessaria alla Sua professione,spaziando dall’aggiornamento all’allenamento specifico ed alle attrezzature a Lui necessarie,oltre a suggerimenti e specificità di settore. Sarà anche un punto dove confrontarsi e scambiarsi idee ed esperienze con colleghi,operatori come lui di primo soccorso. Questo è il pacchetto che offriamo ad i nostri allievi,informati già dal primo giorno di arrivo,su tutto quello che troveranno nel nostro POINT SERVICE,dal corso di qualifica alle future operatività. Infatti già sono numerose le richieste che stanno pervenendo per il secondo corso di qualifica che partirà proprio in questi giorni,entro il corrente mese di Gennaio Anzi per gli interessati ci sono ancora posti disponibili,basterà lasciare alla reception della LARUS il proprio nome e cognome con recapito telefonico,per essere chiamati poi allo svolgimento della prova di ammissione.

 

Insomma LARUS NUOTO e FIN SALVAMENTO come sinonimo di promozione della sicurezza acquatica sul territorio.
Per informazioni: Segreteria LARUS NUOTO – 0761.303657 oppure Cell. 335.5410777. FIN – SALVAMENTO Cell. 366.4449131 oppure finsalvamentoviterbo@gmail.com

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email