VITERBO – Giornata molto intensa per il Centro Sportivo Provinciale Libertas di Viterbo che oggi ha festeggiato i 65 anni dalla fondazione presso il Centro Sportivo Parrocchiale del Sacro Cuore nel quartiere Pilastro.

Nella seconda giornata della manifestazione “Festival dello Sport… e della Danza” si e’ iniziato di buon mattino con le esibizioni di diverse specialita’ delle associazioni sportive affiliate e simpatizzanti per arrivare intorno a mezzogiorno all’incontro con le autorita’ sportive e politiche intervenute per l’occasione.

Nel pomeriggio, dopo l’intervento a sorpresa del campione olimpionico di ginnastica, Igor Cassina, e’ stata la volta del momento informativo con professionisti ed esperti che si sono succeduti al tavolo della zona conferenze.

In mattinata a portare il loro saluto alla Libertas Provinciale sono intervenuti il presidente Nazionale Libertas, Luigi Musacchia, il suo vice Renzo Belloni, il presidente regionale Libertas, Enzo Corso ed il consigliere nazionale Carlo Dalia, il Coni era rappresentato dal presidente provinciale Renzo Lucarini e dalla professoressa Marina Centi.

Per il comune di Viterbo era presente il consigliere Chiara Frontini mentre per la Regione Lazio e’ intervenuto il consigliere Daniele Sabatini, padrone di casa il presidente provinciale Libertas di Viterbo, Nildo Rapiti.

A raccontare la storia della Libertas a Viterbo con esperienza e simpatia e’ stato il dirigente Raffaele Berretta che ha vissuto da protagonista ai massimi livelli fin dall’inizio nel lontano 1952 l’intero percorso della vita dell’Ente di promozione sportiva nella nostra citta’.

A lui il presidente nazionale Musacchia ha conferito la stella d’oro Libertas, identico riconoscimento e’ stato assegnato a Don Flavio Valeri, Parroco del Sacro Cuore, da tanti anni vicino al Centro Provinciale e che ha fortemente voluto il Centro Sportivo Parrocchiale dove la Libertas Provinciale ha sede fin dalla costruzione.

Il Presidente ha premiato Vera Lucernini con una targa riconoscendogli unitamente al Presidente Provinciale una ottima organizzazione dell’evento. Inoltre il Presidente ha premiato dirigenti e associazioni con una anzianità di oltre 25 anni di militanza nella Libertas.

Targhe ricordo per tutte le autorita’ intervenute, per l’Avis Provinciale e per le associazioni sportive Libertas che hanno animato la tre giorni di festa dello sport.

Nel pomeriggio la visita a sorpresa del campione olimpico di Ginnastica Artistica Igor Cassina che, tra autografi e selfie dei ragazzi ha parlato della sua esperienza e spronato i giovani all’impegno dello sport a prescindere dal risultato agonistico.

Per portare a Viterbo l’olimpionico di Atene 2004 indispensabile e’ stato l’impegno del consigliere provinciale Libertas Daniele Ottaviani, collega di Cassina come coach del benessere Herbalife.

Tanti e qualificati gli interventi del momento formativo con il prof. Carlo Gigli, ortopedico, Francesca Iacarelli, osteopata, Stefano Barghini, fiscalista, Paolo Cercola, alimentarista, Chiara Frontini, progetti europei e Paola Grispigni, sport per disabili.

Tante anche le specialita’ che si sono esibite nelle quattro aree predisposte e che termineranno nella giornata di Domenica, in campo ed in pista atleti di Tiro con l’Arco, Arti Marziali, Badminton, Dog Agility, Pattinaggio Artistico a rotelle, Ginnastica Artistica, Danza, Tennis Tavolo, Basket, Rugby, Calcio e sport per disabili.

L’intera manifestazione e’ stata anche trasmessa via straming per tutti gli appassionati che hanno potuto seguirla anche via web.

Un momento importante di promozione per la Libertas Provinciale di Viterbo e per le associazioni affiliate e simpatizzanti che partecipando hanno dato vita ad un fine settimana molto intenso all’insegna dello sport, dell’amicizia e della solidarieta’.

Commenta con il tuo account Facebook