La seconda squadra del WiPlanet baseball di Montefiascone è guidata dal tecnico italo venezuelano Leonardo Esposito, ex grande atleta che ha militato in diversi club di prestigio come il Brescia, il Castel Franco, IL Senago, il Fano, senza dimenticare i Rangers di Viterbo; milita nel campionato di serie C Nazionale e si confronta con il Siena, l’Anzio, il Grosseto, la blasonata Nettuno, la Viterbese, il Latina, ed il Loviany; dopo il girone d’andata e le terza di ritorno è all’ultimo posto della classifica con una sola vittoria ottenuta sulla rivale storica, la Viterbese. Il tecnico Esposito, con il Brescia, ha vinto anche un campionato di serie A ed una Coppa Italia. La squadra è costituita da un bel gruppo che fa ben sperare in un futuro non troppo lontano. Un gruppo di giovani ragazzi che lavorano con entusiasmo e tanta voglia di fare bene, proiettati continuamente a qualificare ulteriormente la propria preparazione sia a livello individuale che collettivo, in questa disciplina che richiede tanto sacrificio. È un ottimo vivaio che sicuramente andrà a potenziare la prima squadra.

Mister Esposito, una visione d’insieme sull’intero collettivo che ha a disposizione

I tredici ragazzi della squadra sono molto giovani; la loro età si aggira intorno ai sedici anni con qualche elemento più grande; fino allo scorso anno facevano parte dell’under quindici. Quest’anno sono saliti in Serie C Nazionale, ove competono con altre formazioni che hanno al loro interno elementi adulti, quindi con più formazione, più esperienza e mentalità diversa nell’approcciarsi alla singola gara. Sono ragazzi che, in breve tempo, si sono trovati a giuocare con tempi più lunghi, e strategie più impegnative. Considerandoli all’inizio di questo nuovo contesto di agonismo sportivo, debbo riconoscere che, contrariamente a quanto si può dedurre dal posto che occupano in classifica, si stanno comportando molto bene dimostrando tanto talento e tanta volontà di fare sempre meglio. Saranno il futuro per il Montefiascone Baseball in quanto dimostrano di avere attitudini per la Serie A e presupposti validi per militare in campionati di livelli superiori.

Ci sono giocatori che emergono in modo particolare?

È difficile dare giudizi di questo tipo, tuttavia posso dire che abbiamo validi elementi nel settore dei lanciatori, come Lorenzo Gasparrini, Gabriele Badea; nel settore degli esterni emerge Marco Banco; mentre per il giuoco in seconda base, si distinguono Roberto Marianello, senza dimenticare Matteo Pepponi e Rudi che costituiscono il cuore della squadra con Matteo Gasparrini sia come ricevitore che in terza base.

Il suo rapporto con la società ed il pubblico?

Situazione ottima in tutti e due i casi. Dal 2016 alleno questa squadra. Un pubblico meraviglioso che segue la squadra oltre ogni previsione; quasi quasi viene da affermare che segue più questa seconda squadra che la prima. Con la società rapporti ottimi, nel rispetto reciproco e la netta distinzione dei ruoli. Svolgo il mio lavoro di allenatore e la formazione senza ingerenze della dirigenza. Qui a Montefiascone, come città, ho trovato un bellissimo ambiente, la ritengo in una posizione geografica di rilievo e con gli abitanti ho un rapporto di buona amicizia.

Pietro Brigliozzi