La prima gara interna della Iuniores Elite di mister Ballanti, contro la Urbe Tevere di mister Marinelli, si è conclusa in parità con il risultato di uno ad uno; i locali hanno risalito la china dopo essere rimasti in dieci uomini. La gara, disputatasi in un pomeriggio di sole, sullo stadio delle Fontanelle dal fondo in buono stato, con un discreto vento di tramontana, alla presenza di circa cento spettatori, in maggioranza venuti dalla capitale, è stata abbastanza monotona fatta eccezione gli ultimi quindici minuti.

Le due formazioni sono scese in campo con fini molto diversi ed opposti tra loro; la formazione locale doveva guadagnare i primi punti e cancellare la brutta sconfitta con conseguente goleada subita nelle prima giornata; la formazione romana doveva far propri i tre punti per bissare la vittoria conquistata in casa propria.

Ne è uscita una gara noiosa, specialmente nei primi quaranta cinque minuti, ove al di la dell’emozione, prodotta da due pali colpiti, uno per parte, il giuoco ha ristagnato molto a centro campo, la formazione di mister Marinelli ha tenuto in mano il giuoco, quella locale si è trovata spesso in discreto affanno con la perdita di molti palloni su azioni piuttosto confuse.

Dopo il riposo, al ritorno in campo per la seconda frazione della gara, la strategia di giuoco non mutava di molto anche se gli ospiti si mostravano più decisi ed i locali stentavano a tener loro testa. I minuti passavano veloci, il giuoco s’incattiviva per cui il direttore di gara, spesso è dovuto ricorrere all’uso del cartellino giallo.

Al trentesimo, il primo sussulto; gli ospiti su bell’azione in avanti, con l’attaccante Gatta, segnavano al goal del vantaggio. I locali accusavano il colpo, mentre mister Ballanti seguitava a spronarli con indicazioni precise, il giuoco diventava più maschio così, al trentaduesimo, veniva espulso il locale Parri per doppia ammonizione. Comprensibile il totale scoraggiamento per i locali i quali, se pur in inferiorità numerica, tentando il tutto per tutto si gettavano in avanti alla ricerca del pari che raggiungevano, al quarantesimo, per opera di Civtenco. Un punto prezioso per i locali, due punti perduti dalla formazione romana.

Pietro Brigliozzi

Montefiascone: Ambrosi; Billi M., Scuderi; Ciampicotto, Marcucci, Quarta; Tegazi, Iacuzio, Giannini, Palombi, Tanha. A disp.: Izzi, Pepe, Coletta, Burla, Billi C., Parri, Di Virgilio, Civtenco. All. C: Ballanti

Urbe Tevere: Sacchetti; Carillo, Chinè; Sow, Aversa, Chiriaco; Mazza, Giuliani, Carella, Sorigu DI Claudio. A disp.: Baiocco, Massaroni, Fiori, Aurim, Di Giorgio, Mustafai, Gatta, Sbordoni, Cecchini. All. S. Marinelli

Arbitro: Sig. A. Tamburrini di VT.

Marcatori: pt 30° Gatta(UT); st 40° Civtenco(M).

Espulsi: st 32° Parri(M).