MONTEROSI – Due rigori non fischiati, due reti annullate, una traversa e quattro ottimi interventi del portiere avversario. Il Monterosi Fc ha di che recriminare nello sfortunato match di oggi pomeriggio terminato a reti bianche contro il Città di Castello.

Il Monterosi parte subito forte ed in quattro minuti crea due occasioni. Al 1′ discesa di Tagliaferri cross per Gurma ma la girata dell’attaccante è controllata da Simone che due minuti più tardi ci mette i pugni a botta di Pero Nullo servito bene da Fanasca. Poco dopo i locali reclamano un calcio di rigore. Plateale tirata di maglia (poi strappata) su Salvatori per per l’arbitro è tutto regolare. Al 27′ Pero Nullo fa gridare al gol ma la sua punizione lambisce il palo. Il Città di Castello si fa vedere solo al 30′ con una punizione di Pucci finita sul fondo.

La ripresa riparte subito con una grande occasione per il Monterosi. Al 6’st Simone mette i guantoni sul destro di Gurma. Al 13’st ancora una volta il portiere del Città di Castello decisivo sulla conclusione in scivolata di Montesi bravo ad infilarsi in area. Al 16’st Costanza di Agrigento non segnala una posizione irregolare di Idromela che sbaglia davanti a Mazzoleni. Al 21’st episodio da moviola con il Monterosi che reclama il secondo rigore di giornata per un presunto fallo di mano in area sulla conclusione di Sagnini.

Al 22’st rete annullata a Pippi per presunto fuorigioco. Al 26′ anche Mazzoleni si guadagna il voto in pagella con una bella parata sulla conclusione della formazione umbra. L’entrata di Sagnini dà più brio alla manovra offensiva ed al 31′ il giovane classe ’98 colpisce la traversa con una conclusione deviata dall’avversario. Assalto all’arma bianca nel finale da parte della formazione di D’Antoni che si vede annullare ancora una rete a Fanasca per presunto fuorigioco. Il Città di Castello erge bene il muro nei cinque minuti di recupero e porta a casa un punto d’oro. Tante recriminazioni ed un pizzico di rabbia per il Monterosi Fc. Un grande secondo tempo, complice la giornata storta del direttore di gara, non è bastato per portare a casa la quinta vittoria di fila. I biancorossi salgono a quota 14 in classifica a meno tre dalla vetta. Ma all’orizzonte c’è subito la trasferta di domenica prossima ad Avezzano.

Commenta con il tuo account Facebook