VITERBO – Si è concluso lo scorso fine settimana presso la Piscina Comunale di Viterbo il 13esimo Trofeo Larus Master di nuoto che ha visto ai blocchi di partenza 660 atleti, suddivisi per sesso e categorie d’età, appartenenti a 69 società provenienti da tutta Italia per un totale di 1269 gare disputate nei vari stili e distanze previste dal programma gare.

 

Sono questi i numeri imponenti della manifestazione che, ormai da diversi anni, si svolge con successo presso l’impianto gestito dalla società LARUS nuoto asd che con i suoi 73 atleti si piazza al vertice della classifica di società ma, come consuetudine nel nuoto, non è premiata perché squadra ospitante. Tra gli atleti Larus la “frangia” viterbese conquista, schierando solo 14 nuotatori, ben 16 medaglie.
Sono d’oro quelle conquistate da Proietti Ragonesi Marta nei 50 rana, Carbone Alessandro nei 50 delfino, Notazio Riccardo nei 200 delfino, Silani Marcellino nei 100 stile libero e Grassi Nicoletta nei 100 misti; conquistano il secondo gradino del podio Palombi Sara nei 100 e 200 rana, Carbone Alessandro nei 50 stile libero, Michele Piedilato nei 200 delfino, Erasmi Alessia nei 100 delfino e 100 misti, Casodi Matteo nei 50 stile libero; il bronzo è di Notazio Riccardo nei 200 dorso, De Rosa Claudia nei 100 delfino e Grassi Nicoletta nei 200 rana.

 

Ottimi i piazzamenti di Ciccoli Nicola, Zerbini Angela e Teodori Marco che migliorano sensibilmente i propri personali. Ciliegina sulla torta è l’oro nella staffetta 4×50 stile libero 120-149 composta da Carbone, Erasmi, Mariani e Silani che vince sulle altre 15 concorrenti, incitati dal caloroso pubblico che ha sostenuto i beniamini di casa. Soddisfazione è stata espressa al termine della manifestazione dall’allenatore dei master viterbesi Michele Piedilato: “È una soddisfazione immensa vedere che l’impegno e la fatica compiuta dai miei atleti negli allenamenti sia ripagata non solo dai numerosi podi ma, anche, da importanti riscontri cronometrici in vista dei Campionati Regionali che si disputeranno in febbraio ad Ostia”.

 

05a3019dd4373ad4421eab6ecd9ab376

 

26faa984f59da4342db964e30c9f84f5

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email