ORTE – Quando si dice Spartan Race si dice fatica, sudore, fango e tanto divertimento: questo è lo stato di chi vi ha partecipato nella giornata del 25 aprile u.s..

 

Cornice dell’evento internazionale è stato Comune di Orte che, nello spazio di una grande zona verde messa a disposizione dallo stesso Ente e da alcuni privati cittadini, ha visto la partecipazione complessiva di circa 8.000 persone provenienti da tutta Italia e da molti paesi: i più lontani addirittura provenienti dalla Nuova Zelanda, Stati Uniti. Molto numerosa anche la presenza di cittadini provenienti dall’Unione Europea quali francesi, spagnoli, tedeschi, svizzeri ecc.. che tra i vari cambiamenti di pendenze, ostacoli e paesaggi hanno concluso il percorso sfiniti ma sorridenti.

 

L’avvenimento, che ormai da qualche anno ha preso piede a livello mondiale, è organizzato dal noto brand Reebook e in questa circostanza ha registrato 4.800 partecipanti, duemila in più rispetto allo scorso anno quando l’evento era stato organizzato a Roma in percorso cittadino.

 

La quota d’iscrizione non è stata certo bassa se si considera che oscillava tra un minimo di 60 ed un massimo poco superiore ai 100 euro ma tutti gli iscritti sono rimasti pienamente soddisfatti a partire dal circuito di gara, all’allestimento degli stand e dei punti ristoro completamente invasi dai convenuti.

 

La corsa si articolava su due circuiti: il SUPER con +13km + 21 ostacoli ed lo SPRINT con +5km +15 ostacoli impegnativi e mentre il primo era adatto a coloro i quali erano comunque ben allenati; il secondo era più leggero e rivolto a tutti coloro che volevano provare l’esperienza di una corsa “spartana”.

 

All’evento hanno preso parte personalità illustri dello sport italiano come l’ex calciatore della S.S. Lazio Di Canio e il pluricampione di arti marziali Renato Sini originario di Vetralla con la sua squadra (sponsorizzata dal centro fitness Larus) per la corsa Sprint. Degli ortani gli unici atleti che si sono cimentati nella corsa lunga Super sono stati Alessandro Carlini, Massimo Dionisi e Daniele Morelli de centro DAMA fitness.

 

Primo classificato per la categoria Elite nella corsa impegnativa Super è stato il cecoslovacco Ziska con un tempo di 1 ora e 8 minuti circa, mentre per la categoria Elite corsa Super il primo classificato, pluricampione in queste discipline, è lo spagnolo Luis Barbe Llagosteria, capace di correre sia la gara Super che la Sprint e di piazzarsi rispettivamente terzo e primo assoluto. Delle donne Tereza Klimesova arrivata prima assoluta nel circuito Super e la britannica Bethany Holland per il circuito Sprint.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email