Ortoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT questa sera in trasferta su un campo estremamente difficile come quello di Frascati. I castellani sono una delle migliori squadre dell’intero ranking ed escono da una striscia di quattro partite vinte nelle altrettante ultime gare disputate. Team solido, composto da giocatori di grande qualità, dove tra tante valide presenze svettano quelle di Grilli e Bonessio che possono vantare tante esperienze vincenti in categorie superiori.
La Stella Azzurra Viterbo viene anch’essa da un buon momento dopo un inizio complicato e pare aver ritrovato un gioco ed una consapevolezza che le hanno permesso di superare, nelle ultime tre gare, Civitavecchia in trasferta e Ciampino e Ferentino tra le mura amiche.
“Sarà un’altra gara estremamente impegnativa – dichiara coach Fanciullo – ma ormai è difficile in questo girone poter pensare di giocare partite semplici. Conosciamo bene il valore di Frascati, del suo gruppo e l’obiettivo che hanno di disputare un campionato di assoluto vertice. Loro stanno giocando molto bene, ma devo dire che anche noi siamo in crescita. Non abbiamo ancora completamente assimilato tutto quello che ci serve per esprimerci al meglio sul campo e quindi dobbiamo ancora lavorare molto per rendere migliori gli automatismi e ridurre al minimo quegli errori che alla fine di partite difficili possono fare la differenza negativa. I ragazzi sono motivati e credo che potremo, al di là delle assenze che certamente non ci aiuteranno, fare comunque la nostra parte”.
I biancostellati scenderanno infatti in campo privi di Grande, infortunatosi domenica scorsa e Rogani, ancora non completamente ristabilito da un problema muscolare. Dubbi anche per Meroi che è tornato recentemente ad allenarsi dopo due settimane di stop causate da uno stiramento. Per la gara convocati quindi Price, Ortenzi, Filippo Taurchini, Cittadini, Nieddu, Federico Taurchini, Baldelli, Pebole, Meroi, Martino e Casanova.
Palla a due alle 20,00 sotto la direzione di Bernardo e La Macchia di Roma.

Articolo precedenteMontefiascone, perché quella puzza nei pressi di Porta di Borgo?
Articolo successivoUn dicembre  di meraviglie nella città di Viterbo