TARQUINIA – Grazie alla collaborazione con il Comitato Provinciale FIP del presidente Vasco Michelini si sono svolti il 15 ed il 25 gennaio 2016 i primi due “incontri tematici” relativi alla disciplina PALLACANESTRO che coinvolgono tutte le Istituzioni Scolastiche di I e II grado che ne hanno fatto richiesta aderendo all’accordo di rete per gli Istituti di II grado, di cui è “capofila” l’ITT “P. Savi” di Viterbo.

 

Si tratta di un calendario di manifestazioni non competitive, aventi finalità esclusivamente promozionale e di approfondimento che rientrano nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute”, patrocinato dal CONI Lazio, dall’Amministrazione provinciale, dalla ASL, dall’Ordine dei Medici, dalla UIL Scuola di Viterbo e sostenuto dall’USR Lazio – Uff. X – AT Viterbo.

 

Partecipano 15 elementi per ogni Scuola, in concentramenti composti da 3 o 4 Istituti in cui l’attività è gestita e guidata dai tecnici federali Angelo Bondi (allenatore nazionale FIP), Gianni Santi (istruttore giovanile FIP) e Paolo Antonaroli (allenatore FIP). Per ogni giornata sono previsti due momenti: un’iniziale fase didattica e di approfondimento tecnico (tema), svolta direttamente in campo ed una successiva fase ludica, dedicata al gioco stesso.

 

Il tema è: “perfezionamento e sviluppo dei gesti tecnici e loro applicazione in fase di gioco” e viene sviluppato attraverso diverse proposte e metodologie didattiche attuali.

 

Nella prima giornata di incontro presso la palestra dell’IIS “Galilei e Cardarelli” di Tarquinia erano presenti le seguenti rappresentative: IIS “Galilei e Cardarelli” Tarquinia – IPSEOA “A. Farnese” Montalto – IPSEOA “A. Farnese” Caprarola.

 

Per il Cardarelli i Proff. M. Grazia Marcoaldi e Carlo Bicchierini con 9 alunni e 6 alunne

 

Per l’IPSEOA Farnese di Caprarola i Proff. Rosanna Ripamonti e Renzo Benedetti con 15 alunni

 

Per l’IPSEOA Farnese di Montalto la Prof. Silvia Starnini con 9 alunni e 2 alunne.

 

Nella seconda giornata di incontro tematico, svoltasi preso la Palestra dell’ITE “P. Savi” Viterbo, erano presenti: ITT “L. Da Vinci” – ITE “P. Savi” – Ist. Mag. “S. Rosa”.

 

Per il Savi le Proff. Anna Topi, Vincenza Cappelletti e Cesare Rondini con 10 alunni e 10 alunne;

 

Per il Da Vinci la Prof. Anna Cruciani con 17 alunni

 

Per il S. Rosa la Prof. Giorgia Giorgini, coadiuvata dalle Proff. Stefania Diamanti, Irene Gabrielli, Ida De Rossi e Anna Mattei, con 5 alunni, 8 alunne e 4 dis.

 

Angelo Bondi è stato validamente coadiuvato da Roksana Yordanova attualmente giocatrice della ANTS Viterbo, ex atleta della nazionale bulgara. Per la parte “didattica” sono stati curati i fondamentali individuali di gioco: palleggio, passaggio e tiro a canestro con terzo tempo; sono stati proposti vari esercizi con le relative correzioni personalizzate. Il tecnico è poi passato alla fase dedicata al gioco stesso, impostando i fondamentali di gioco con il “dai e vai” e gli incontri 3 contro 3, a cui hanno preso parte attiva anche gli insegnanti presenti che hanno simpaticamente “sfidato” i propri alunni.

 

Il prossimo incontro per le scuole di II grado prevede le rappresentative IIS “F. Besta” Orte – IIS “U. Midossi” Civita Castellana e Nepi – IIS “G. Colasanti” Civita Castellana e si svolgerà presso la Palestra dell’IIS “Colasanti” di Civita Castellana il giorno 3 febbraio 2016 alle ore 9,00

 

Per l’Uff. Scolastico di Viterbo segue da vicino l’andamento delle manifestazioni la Prof.ssa Letizia Falcioni che ha ringraziato la FIP per la collaborazione offerta ed i Tecnici Federali che con grande professionalità e disponibilità hanno favorito il pieno successo dell’iniziativa, volta da un lato al miglioramento tecnico dei ragazzi, dall’altro a fornire spunti per un aggiornamento degli insegnanti sul piano metodologico-didattico.

 

L’entusiasmo dei partecipanti per la novità dell’iniziativa.

 

Edoardo P. e Salvatore G. del Cardarelli: “Interessante iniziativa che avvicina i ragazzi allo sport senza bisogno di andare nelle squadre delle società dove giocano ragazzi che praticano la pallacanestro da più tempo e non farebbero giocare un principiante…”.

 

Roberto S. e Valerio R. dell’IPSEOA Farnese di Caprarola: “Ci siamo molto divertiti: queste occasioni sono importanti per chi non ha mai avuto l’opportunità di provare questo sport e così può decidere di continuarlo…”.
Niccolò B. dell’IPSEOA Farnese di Montalto: “Con questo gioco si impara il lavoro di squadra e oggi abbiamo avuto la possibilità di conoscere e collaborare con studenti di altre scuole; approcciare uno sport non praticato abitualmente a scuola ci è piaciuto molto…”.

 

Romina T. e Sara T del S. Rosa: “Iniziativa utile per conoscere uno sport mai praticato. L’organizzazione è stata ottima e speriamo di poter ripetere al più presto una giornata come questa per imparare ancora di più”.

 

Per Katrin S., Asja B. e Marco P. del Savi, già giocatori esperti: “La pallacanestro insegna a collaborare e quindi il vero spirito “di squadra”; bene questa giornata di oggi, ma ce ne vorrebbero molte altre perché la pallacanestro è un gioco complesso. Va bene anche aver fatto partecipare insieme ragazzi già esperti e principianti: ciò consente a questi ultimi di imparare di più”.

 

Fernando W. Leonardo C. e Mendis S. del Da Vinci: “Esperienza indimenticabile, ci siamo divertiti molto e conosciuto ragazzi e ragazze di altre Scuole; bravissimi e molto disponibili gli istruttori: speriamo di ripetere al più presto simili giornate sportive”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email