TUSCANIA – La stagione della Maury’s Italiana Assicurazioni si è chiusa nello stesso modo in cui era iniziata: una sconfitta al tie break. Nella prima di campionato fu Matera a far capire le difficoltà che i laziali avrebbero incontrato come matricola nella serie cadetta; ieri sera al Palasport di Montefiascone, ancora una lunga maratona contro Potenza Picena, che ha mostrato tutte le ambizioni dei marchigiani ed i limiti dei padroni di casa che hanno concluso il loro cammino stagionale nella Serie A2 UnipolSai in penultima posizione, superati da Brescia che ha strapazzato Cantù al Pala Sanfilippo. La gara contro la B-Chem ha esaltato la Maury’s Italiana Assicurazioni che ha fatto sudare le proverbiali sette camicie prima di soccombere al più titolato team maceratese. Ottaviani&C hanno disputato una buona partita per impegno profuso e grinta dimostrata, Tofoli non ha potuto disporre della miglior formazione, causa guai fisici più o meno importanti, ma chi è andato in campo ha dato il meglio. Il tifo della Bolgia come sempre è stato eccezionale: ha sostenuto i propri colori in maniera incessante e con il calore di sempre per la durata dell’intero incontro.

 

Agli ordini dei signori Maurizio Merli di Terni e Roberto Guarneri di Messina le squadre si presentano allo starting player con le seguenti formazioni: Graziosi schiera Partenio- Moretti, Polo-Diamantini, Casoli-Tartaglione e Bonami libero; Tofoli risponde con Krumins-Di Felice, Alborghetti-Vitangeli, Ottaviani-Shavrak e Marchisio libero. 1°Set. Si viaggia in assoluta parità fino al 8-8 con Diamantini per i marchigiani ed Ottaviani per i laziali in evidenza, due errori consecutivi bianco blu consentono l’allungo agli ospiti che al time out tecnico sono avanti 9-12 con un muro di Partenio. La B-Chem cerca l’allungo con le proprie bocche da fuoco ma Tuscania non molla e con Vitangeli e Di Felice riduce il gap 17-18; si sbaglia da ambo le parti e Tofoli manda in campo Leoni e Rossi per Krumins e Di Felice ed è proprio il nuovo entrato Rossi a siglare il 19-19. Graziosi chiama lo stop, alla ripresa un doppio Ottaviani porta avanti i laziali 22-21 ed ancora il coach marchigiano ferma il gioco; si riprende con Vitangeli che si esibisce in un muro sensazionale 23-22, è la volta di Moretti con un mani out per il 23-23 e qui inizia la lotta punto a punto fino al 27-28 voluto da Moretti, il set lo chiude un errore di Di Felice che spara out: 27-29 e Potenza Picena in vantaggio 1-0.

 

2°Set. Tuscania colpita nell’orgoglio reagisce rabbiosamente e gli ospiti sono costretti ad inseguire; Alborghetti si distingue in questa prima fase con Di Felice ed Ottaviani, i potentini commettono qualche errore di troppo ed allo stop tecnico i padroni di casa sono avanti 12-8. Alla ripresa del gioco il giovane Di Felice mette a terra due palloni arpionati in quota e Partenio mostra la sua bravura nel secondo tocco per due volte consecutive 15-12; sbaglia Polo dai nove metri, Graziosi inserisce Gemmi per Casoli ma prima Vitangeli ed un Ottaviani incontenibile per ben due volte siglano il 20-12 con il coach marchigiano che ferma il gioco. I potentini provano a reagire ma è troppo tardi, ancora il capitano bianco blu mette a terra il 25-18 per Tuscania che si porta in parità 1-1.

 

3°Set. Dalle gradinate il tifo è assordante, purtroppo Ottaviani accusa un malanno al ginocchio e si accomoda in panchina, lo rileva Rossi; la ricezione dei padroni di casa ne risente, Marchisio è costretto agli straordinari. Al time out tecnico la B-Chem è avanti 6-12, Casoli e Moretti imperversano ed il solo Rossi è troppo poco per frenare i marchigiani. Ci prova anche Shavrak che è uscito dal torpore iniziale e dai nove metri fa partire un missile imprendibile 13-16, Alborghetti e Di Felice danno l’illusione di un possibile aggancio 15-17 ma i potentini allungano inesorabilmente e Casoli sigla il set 19-25. Potenza Picena è in vantaggio 2-1.

 

4°Set. Rientra capitan Ottaviani rimesso in sesto dalla fisioterapista Francesca Pulcini e Tuscania torna a lottare con caparbietà e grinta, Shavrak ora dimostra il suo valore, allo stop tecnico i laziali sono avanti 12-9. Alla ripresa del gioco Festi e Ottaviani creano il 16-11 costringendo Graziosi allo stop. Reazione marchigiana che con Tartaglione ristabiliscono la parità dopo che Tofoli aveva a sua volta fermato il gioco. Sullo slancio gli ospiti con Casoli e Diamantini dai nove metri e Moretti a muro vanno avanti 18-20; Shavrak ed un super Ottaviani si riprendono il set in mano e lo chiudono 25-22 complice un errore di Segoni. Siamo ora 2-2 e sugli spalti la Bolgia è in completo delirio.

 

5°Set. La Maury’s Italiana Assicurazioni accusa la stanchezza, esce fuori la classe e l’esperienza dei potentini con Casoli, Moretti ed i giovani Polo e Diamantini ben orchestrati da Partenio; sul 3-3 la B-Chem spicca il volo, si cambia campo 3-8 ma ormai Tuscania non ce la fa ed assiste quasi impotente al monologo marchigiano che si conclude con un errore dai nove metri del suo capitano, per altro encomiabile. 6-15. Potenza Picena fa sua la partita con il punteggio di 3-2 dopo oltre due ore di gioco e si prepara per affrontare i play off. Il campionato del Tuscania termina qui con qualche recriminazione, senza le quali avremmo sicuramente scritto un’altra storia. Al prossimo anno.

 

2 MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI: Marchisio (L), Festi 3, Leoni, Vitangeli 7, Ottaviani 15, Rossi 6, Di Felice 10, Shavrak 17, Alborghetti 10, Krumins 4. NE Buzzelli, Silva, Anselmi. ALL: Paolo Tofoli ASS: Fabrizio Grezio. BATT. SBAGL: 11, ACE 5, MURI 10, RICEZIONE 62% 42% ATTACCO 42%

 

3 B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 11, Bonami (L), Alikaj, Partenio 7, Miscio, Gemmi, Calistri, Moretti 16, Tartaglione 12, Diamantini 15, Segoni 1, Casoli 17. NE Quarta. ALL: Gianluca Graziosi ASS: Leonel Carmelino. BATT. SBAGL: 14, ACE 5, MURI 19, RICEZIONE 59% 34% ATTACCO 40%

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email