TUSCANIA – Non c’è sosta, il girone di ritorno della regular season della Serie A2 UnipolSai ci offre una giornata molto interessante per gli incroci sul tabellone. Sora da buona leader va nel Salento contro la cenerentola Alessano, Corigliano ospita i pugliesi di Castellana per consolidare la sua ottima classifica, in riva all’Adriatico Potenza Picena se la vede con Cantù per la lotta al quarto posto, Brescia in terra emiliana contro la Conad per vendicare l’andata, a Vibo la Tonno Callipo che ospita Ortona, con il neo allenatore Monti cerca di invertire il trend delle ultime gare; a concludere la giornata ed è quello che più interessa ai tifosi della Tuscia: la Maury’s Italiana Assicurazioni è di scena al Palasassi contro la Domar Matera. La partita di Matera non può non far venire in mente quanto successo a Tuscania nella gara di esordio, quando i bianco blu di Tofoli in vantaggio per 2 set a 0 e 30-29 nel terzo set commettono tre errori consecutivi consegnando set e successivamente la partita agli increduli lucani.

 

Il dicembre del Tuscania per i risultati ottenuti è tutto da dimenticare, anche se l’ultima gara il giorno di Santo Stefano giocata a Potenza Picena, ha mostrato i laziali in forte ripresa che hanno lottato con grinta e buone giocate contro la quarta in classifica. Anche oggi Capodanno, si lavora in palestra per preparare al meglio questa non facile trasferta, consci della forza dell’avversario ma consapevoli delle proprie capacità; Tofoli ed il suo staff stanno lavorando molto sulla testa dei ragazzi che è stata la causa delle ultime tre delle quattro sconfitte. In casa bianco blu si vuole invertire in tutti i modi il trend negativo, con una prova di carattere come in qualche occasione il Tuscania ha dimostrato e muovere una classifica che da troppi turni è ferma a quota 11 punti.

 

Gli uomini di Mastrangelo vengono dalla vittoria casalinga al tie break contro Alessano; nelle altre quattro gare casalinghe hanno sconfitto Brescia e Corigliano con un secco 3-0, mentre contro Cantù sono stati necessari i cinque set come contro i salentini per prevalere nel punteggio. L’unica sconfitta tra le mura amiche risale alla seconda giornata dove una corsara Potenza Picena si è imposta 3-1. Scorrendo i risultati del girone di andata ci salta all’occhio che la Domar è un team abituato ai cinque set, ben 5 delle 11 partite disputate si è conclusa al tie break e per tre volte ha prevalso sull’avversario; questo denota buona preparazione atletica, testa giusta e carattere unito all’esperienza. L’uomo di maggior classe ed esperienza è Cernic, sta giocando da vero leader con un apporto alla squadra fantastico, sensazionale il tabellino dell’ultima partita: 27 punti con il 67% in attacco, 3 ace e 2 muri! Villena, altro mattatore che ha già totalizzato 221 punti; Joventino più dedito alla ricezione, ma sa far male anche in attacco. I due centrali Zamagni e Bortolozzo molto efficaci con il secondo che è un maestro a muro; completano il sestetto: Pinelli in regia ed il libero Suglia impiegato nel ruolo dalla terza giornata in poi.

 

L’appuntamento è al Palasassi sabato 3 gennaio alle ore 20,30 con la direzione di una coppia arbitrale di provata esperienza: 1° arbitro Marco Turtù da Casette d’Ete (AP) 2° arbitro Francesco Puletti da Città di Castello (PG). L’incontro verrà ripreso dalle telecamere RAI per essere mandato in differita lunedi 5 su Rai Sport 2 in seconda serata alle ore 22,50.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email