VITERBO – Fatica più del dovuto la Maury’s Tuscania per avere ragione di una buona Aurispa Alessano scesa al PalaMalè ben decisa a confermare quanto di buono fatto vedere a Santo Stefano con Castellana Grotte.

Con Sesto tenuto precauzionalmente a riposo per un risentimento muscolare, Montagnani dà spazio a Vitangeli, buona la sua partita. Gli ospiti hanno in Cernic e Argilagos, autori rispettivamente di 14 e 24 punti, i loro uomini migliori ma nulla possono contro uno Shavrak davvero ispirato (24 i punti per lui alla fine) e in capitan Ottaviani grande trascinatore.

La partita

primo set – Le due squadre si affrontano a viso aperto con un punto a punto continuo fino al 5-5 quando gli ospiti allungano 7-5. Anche grazie a un grande Shavrak da seconda linea e dai nove metri la Maury’s pareggia e sorpassa i salentini allungando 14-10. Gli ospiti non demordono e con un ottimo Cernic riducono il divario. Con Ottaviani i laziali allungano 18-14, ma l’Aurispa si rifà sotto e pareggia i conti 18-18 grazie ad un super Argilagos. La Maury’s però non ci sta e con un muro e un ace di Maciel allunga 22-20. Ancora l’opposto brasiliano con due muri-fuori chiude il set 25-21.

secondo set – Tuscania parte a mille e dopo un equilibrio iniziale allunga 6-2. Gli ospiti però sfruttando gli errori degli avversari si rifanno sotto 7-6. La Maury’s riprende a macinare buon gioco e amplia il divario 9-6, i salentini aggrappandosi a Cernic accorciano 11-10, poi con un ace di Muccio pareggiano i conti. I laziali approfittano degli errori avversari e ampliano il gap. Una diagonale del martello ucraino Shavrak firma il risultato sul 18-14. Un errore in attacco dell’opposto cubano Argigalos porta in vantaggio gli ospiti 21-17 per i padroni di casa, che poi con un primo tempo di Vitangeli e un muro-fuori di capitan Ottaviani chiudono 25-19.

terzo set – Alessano entra in campo più convinto dei propri mezzi e tiene testa ai padroni di casa. Cernic firma un ace, ma gli risponde Maciel e si arriva al 4-4. Gli ospiti passano avanti, sfruttando gli errori in ricezione dei padroni di casa e allungano 8-5. L’Aurispa allunga ancora 14-9, ma due ace di fila di capitan Ottaviani riducono il gap 14-12. Due muri di fila permettono ad Alessano di ampliare il divario 18-12. I salentini allungano 23-18 e chiudono 25-19.

quarto set – L’Aurispa entra determinata e mettendo in difficoltà i padroni di casa in ricezione allunga 6-4. Tuscania non ci sta, accorcia e con un ace di Vitangeli pareggia i conti 7-7. Ci pensano poi capitan Ottaviani e Shavrak a portare avanti i laziali 14-11. La Maury’s continua a macinare ottimo gioco e allarga il gap 17-14. I laziali grazie ad un ace di Vitangeli allungano 19-15, ma un muro di Piscopo, un ace Di Borgogno e un muro-fuori portano il risultato sul 19-19. Tuscania allunga, ma Alessano grazie ad un grande Cernic rimane aggrappata alla partita. Ancora Shavrak da posto 4 martella sulle mani di Argilagos e porta i suoi sul 23-21. Sempre Argilagos con una grande diagonale da posto due permette ai suoi di portarsi sul 23-23. E’ un punto a punto fino al 26-26 quando una diagonale di Ottaviani e un muro di Calonico chiudono il parziale 28-26 per la Maury’s.

Prossimo impegno per Calonico e compagni domenica prossima (8 gennaio) in casa della capolista Emma Villas Siena in quella che sarà una avvincente anticipazione della finalissima di Coppa il 29 a Bologna.