TUSCANIA – C’è da fare i complimenti a coach Barisciani, costretto ad inventarsi la formazione per gli infortuni in contemporanea di Longo e Parusso, ma anche ai ragazzi della BAM che pur rimaneggiati hanno interpretato il match al meglio e con uno spirito di gruppo da imitare.

 

Da parte dei padroni di casa sicuramente il Tuscania più brutto visto quest’anno con il solo Mrdak che ha cercato di tenere in partita i suoi, i 19 punti totalizzati lo gratificano come top scorer dell’incontro ma non cancellano la prova scialba ed abulica del sestetto laziale. Peccato perché dopo la sconfitta della scorsa settimana a Vibo, questa era l’occasione per dimostrare, davanti al pubblico amico, che la Maury’s Italiana Assicurazioni avrebbe rialzato immediatamente la testa soprattutto con una prova di concentrazione e carattere come è nelle sue corde. Inutile parlare di errori in battuta in quantità industriale, di ricezione da dimenticare ed attacchi sbagliati; oggi al palazzetto di Montefiascone c’è stato un vero e proprio black out.

 

La spiegazione di quanto successo la si legge nelle dichiarazioni di Matteo Bertoli intervistato a fine gara: “Avevamo preparato un certo tipo di gara, dopo aver visionato i filmati del Tuscania, ci siamo trovati di fronte una squadra totalmente diversa ecc.ecc.”. Commenti? Non ce ne sono. Prendiamo atto che c’è stata una domenica storta e guarda caso era domenica 17.

 

Nelle tribune del palazzetto c’è stata partita vera tra i tifosi della Bolgia ed un cospicuo gruppo di monregalesi dell’Hagar Group che si sono fronteggiati a suon di trombe e tamburi inneggiando ai singoli colori.

 

Per la cronaca come sono scese in campo le squadre:

 

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, Tofoli schiera il suo ormai collaudato sestetto con: Monopoli in regia, Mrdak opposto, al centro Esposito con Calonico, in banda Ottaviani e Shavrak, il libero è Bonami.

 

BAM Mondovi, Barisciani si inventa la formazione con: la diagonale Cortellazzi De Luca, Bertoli e Manassero schiacciatori ed al centro, Perla Menardo con Thei libero.

 

Della partita c’è poco da dire se non che la Maury’s Italiana Assicurazioni è stata sovrastata da un avversario che ha messo in campo tanta grinta , tanto cuore ed anche sprazzi di bel gioco.

 

Ai ragazzi di Tofoli chiediamo di rialzare immediatamente la testa perché mercoledi sera alle 20,30 si gioca nuovamente e questa volta l’appuntamento per il Tuscania è storico: quarti di finale della Del Monte Coppa Italia, che vedrà di fronte i marchigiani di Potenza Picena in gara unica.

 

0 Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Anselmi 1, Calonico 3, Straino, Bonami (L)Vitangeli 1, Ottaviani 8, Mrdak 19, Mazzon 2, Monopoli, Shavrak 12, Esposito 3. NE: Hueller, Pieri (L2). All : Paolo Tofoli, ass. coach: Fabrizio Grezio.

 

3 BAM Mondovi : Menardo 6, Ghibaudo, Bertoli 11, Thei (L), Manassero 5, Cortellazzi 4, De Luca 16, Perla 9. NE: Peirano, Peluffo (L2), Parusso, Fabiano. All: Mauro Barisciani, ass. coach: Flavio Rocca.

 

Arbitri: Enrico Autuori (SA) Matteo Talento (SA)

 

Note: Durata Set 23’, 33’, 25’, tot: 1h 21’. Tuscania: batt err 15, ace 1, ricezione 51% perf 36%, attacco 41%, muri 9. Mondovi: batt err 9, ace 3, ricezione 60% perf 23%, attacco 48%, muri 7.

 

Commenta con il tuo account Facebook