TUSCANIA – Finisce al tie-break, con Tuscania che si aggiudica i due punti, la gara tra Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania e Kemas Lamipel Santa Croce.

Diverse le motivazioni in campo, da una parte i padroni di casa chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere sette giorni prima con il Siena, dall’altra gli ospiti a cui coach Bertini aveva chiesto una pronta reazione dopo la scialba prestazione di domenica scorsa tra le mura amiche con Alessano. Ne esce fuori un incontro combattutissimo che ha divertito i tanti tifosi accorsi al PalaMalè, e il cui risultato finale sembra accontentare entrambi i coach: Bertini per il prezioso punto conquistato su uno dei campi più difficile della a2; Montagnani per essersi portato a soli tre punti dalla vetta della classifica e aver ottenuto la qualificazione in coppa Italia, uno degli obiettivi di inizio stagione.

Primo set – Santa Croce parte bene soprattutto dai nove metri con De Leon Guimaraes e Bonetti. Tuscania si fa vedere reattiva e risponde con un ottimo Maciel in attacco, autore di ben 10 punti nel primo parziale.

La Maury’s prova l’allungo con un attacco di Ottaviani e uno dell’opposto brasiliano 11-8. La Kemas rimane sempre sulla scia, ma l’opposto tuscanese con una poderosa parallela riesce a far allungare i tuscanesi 14-11.

Un grande Shavrak permette ancora alla formazione laziale di allungare 18-13. Molti errori da parte della Maury’s soprattutto in battuta permettono ai pisani di accorciare 23-22. Dopo un time-out chiesto da coach Montagnani Santa Croce con un De Leon in grande spolvero riesce a sorpassare i padroni di casa e a chiudere il set 26-24.

Secondo set – Il set è molto equilibrato con gli ospiti avanti ma con Tuscania sempre vicina. Gli toscani provano ad allungare sin dall’inizio con un imponente Guimaraes. La Maury’s accelera e con un grande primo tempo di Sesto prova l’allungo 10-6. Divario che aumenta con una grande diagonale della banda ucraina di Tuscania.

Dall’altra parte una serie di ottimi servizi di Bonetti permettono alla squadra sull’Arno di accorciare 11-14. Shavrak e Maciel firmano l’allungo tuscanese 16-11. Ci prova anche Benaglia dai nove metri a ridurre il distacco ma l’opposto sudamericano suona la carica portando il risultato sul19-14. Ancora un cinico Guimaraes accorcia 18-19. Ma la Maury’s regge e con Ottaviani e Maciel allunga e chiude il set 25-20.

Terzo set – La Kemas Lamipel parte a mille con un break 6-0 con un mostruoso Guimaraes al servizio. Il Tuscania si sveglia e riesce prima ad accorciare e poi a superare i pisani con un eccezionale capitan Ottaviani, particolarmente efficace al servizio. I viterbesi provano ad allungare con Maciel, Ottaviani e Shavrak. Ci si mette poi anche Pinelli che dal servizio porta i suoi avanti 13-12. Il divario si allarga ancora quando torna al servizio Ottaviani che con una serie fantastica dai nove metri porta la formazione di casa sul 18-13. Santa Croce prova a rientrare in partita accorciando 22-19 ma la Maury’s reagisce. Ci pensa poi Calonico a chiudere il parziale 25-21.

Quarto set – Bertini cambia mettendo Guimaraes in posto 2 e Colli in posto 4. E’ un punto a punto continuo. La Kemas Lamipel parte subito forte allungando 4-1. Pinelli inizia a giocare palla al centro e con Calonico la Maury’s accorcia. Un errore di Calonico porta sull’11-11. Guimaraes ribalta la situazione e porta addirittura gli ospiti in vantaggio 15-12. Ci pensa Shavrak a ridurre il divario 14-15. Continua il punto a punto fino alla fine quando due punti consecutivi di Guimaraes chiudono il set 30-28 per i pisani.

Quinto set – Il time-break inizia punto a punto fino al 3-3 quando entra al servizio Ottaviani che porta i suoi in vantaggio 6-3. La Maury’s mantiene il divario e con due imperiosi muri di Shavrak e un ottimo primo tempo di Sesto allunga 10-6. Dopo due grandi difese di Marchisio, capitan Ottaviani allunga 13-7. Chiude poi Calonico 15-8.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email