CIVITA POTEVA CADERE MA NON OGGI. SOTTO DI 2 A 1 RIMONTA E VINCE 3 A 2 SUPERANDO DI MISURA LA FORTE COMPAGINE SARDA DI SARROCH CAGLIARI.

La Junior Volley, con alla guida il nuovo tecnico Fabrizio Grezio all’esordio in casa, si presenta al PalaSmargiassi, davanti ad un bel pubblico, finalmente con il sestetto titolare schierando nel ruolo di libero il giovane Taramelli, autore di una prova convincente, chiamato da Bergamo a sostituire Daniele Ferraro, approdato in A2 con i Lupi di Santa Croce.
L’avvio di gara dei giocatori sardi è bruciante, avanti 8 a 2 in virtù di un servizio insidioso che per tutto il primo set ha messo alla corda i civitonici, sempre indietro nel punteggio e vittime di un approccio alla gara veramente troppo molle.
Sarroch si aggiudica con merito il primo set con il punteggio di 25 a 19 con i rossoblù che non riescono a trovare le contromisure per reagire alla forza dei sardi.
Nel secondo parziale coach Grezio ruota meglio i giocatori a sua disposizione e ottiene i risultati sperati perché la Junior Volley, dopo una partenza in equilibrio fino all’8 a 6, allunga e chiude un set convincente, condotto sempre in vantaggio, con un rotondo 25 a 16.
Sembrava il definitivo cambio di marcia che potesse assicurare alla Scarabeo GCF un pomeriggio da punteggio pieno invece, complici l’eccessivo nervosismo per discutibili decisioni arbitrali e alcune incertezze su palloni in fase di ricostruzione, la squadra civitonica ha di nuovo perso lucidità perdendo il terzo parziale per 25 a 19.
Ma l’inerzia della gara, a questo punto tutta dalla parte della squadra avversaria, non aveva ancora trovato una collocazione definitiva tanto è vero che nel quarto set, con un finale cardiopalmo che ha acceso gli animi dei numerosi spettatori, la Junior Volley riequilibra il punteggio dei set sul 2 pari fermando l’alternanza dei vantaggi sul 26 a 24 finale.
Civita ha voluto fortemente riaprire la gara ed ora è Sarroch a vedere sfumare l’impresa della vittoria in trasferta: la roulette del tie-break vede avanti sin da subito i ragazzi di capitan De Paola che girano campo sull’8 a 5, facilitati da alcuni errori al servizio dei sardi. Nel finale di gara la Junior Volley finalmente trova la forza e la lucidità per far bene in tutti i fondamentali e chiudere con un perentorio 15 a 11.
Civita poteva cadere davanti ad un avversario ostico e ben organizzato che la precede in classifica, sbarcato sul continente con la legittima pretesa di conquistare la posta piena in chiave play-off. Non è successo perché i ragazzi di coach Grezio hanno dimostrato capacità di soffrire e rialzarsi di fronte alle difficoltà. E allora lasciateci la soddisfazione di poter fare loro i complimenti per questa vittoria che auspichiamo possa rappresentare il viatico per un girone di ritorno dove finalmente potrà emergere l’effettivo valore di un gruppo finora penalizzato da infortuni, squalifiche e cattiva sorte.

Commenta con il tuo account Facebook