La decima giornata del Campionato Nazionale di serie B MASCHILE vede l’Orte sconfitta a Roma dalla SS. LAZIO per tre set a due con parziali 25-12 20-25 22-25 28-26 15-10.

«Ci si deve accontentare di un solo punto, – scrive il dott. Aldo Madonna, Volley Club di Orte – ma moralmente e sotto gli occhi di tutti la Volley Club di Orte ha vinto per 3 a 1.

Infatti persa la prima frazione di gioco i nostri atleti sono riusciti a guidare il mach vincendo il 2° e 3° game e nella quarta frazione di gioco avanti addirittura per 16 a 10 quando si assiste a una reazione della Lazio, squadra veramente ottima che si riporta sotto e arriviamo sul 24-23 per i colori di Orte con al servizio Martorelli, ricezione errata della Lazio che impedisce al palleggiatore di costruire e tenta un pallonetto molto ben giocato, ma l’atleta tocca la rete nella discesa del salto, fallo netto, evidente partita terminata e vittoria piena.  Ma il primo arbitro Sig. Rossi non sanziona il fallo e si continua ai vantaggi e la Lazio si aggiudica il quarto set e anche il quinto.

Il postulato del volley: gli arbitri hanno sempre ragione nonostante commettano inevitabilmente alcuni errori di valutazione, arbitrare nel volley è cosa veramente difficile.

Ciò serva di lezione: la gara sembrava ormai chiusa quando avanti 16 a 10 nella quarta frazione di gioco i nostri atleti hanno consentito il recupero agli avversari forse ritenendo erroneamente il mach terminato.

Siamo comunque tutti soddisfatti anche perché era in tribuna a sostenere i suoi colleghi il nostro opposto Renzetti Francesco che è elemento di rilevante importanza e una gara tra l’altro cosi bella contro una formazione blasonata sta a sdimostrare la bontà del gruppo realizzato dalla dirigenza.

La Volley Club di Orte comunque mantiene la quarta posizione assoluta in classifica e si sta già preparando per le prossime due gare interne a gennaio che vedrà scendere nel parquet di Orte il 5 gennaio Fiumicino e il 12 gennaio Anguillara per poi volare a Cagliari il 19 gennaio e chiudere il girone di andata.

Volevano offrire qualche soddisfazione ai nostri tifosi, ai nostri atleti e a noi stessi dirigenti, crediamo finora di esserci riusciti e riteniamo che nel proseguo della stagione, nonostante gli infortuni, nonostante alcune decisioni arbitrali che ci hanno comunque penalizzato, i ragazzi avranno modo di farsi valere ulteriormente.

A tal proposito una altra nota di merito, non abbiamo preso nessuna penalità dopo che ci è stata negata la vittoria. Bravi tutti!».

 

 

Commenta con il tuo account Facebook