Sono state pubblicate di recente da parte del comitato provinciale della fidal Viterbo le graduatorie dei risultati ottenuti dagli atleti delle varie categorie federali nel 2022, insieme agli aggiornamenti dei record provinciali e degli All Time assoluti maschili e femminili ( primi 10 risultati di sempre nelle gare olimpiche). Dalla lettura di tutti questi risultati viene chiara la conferma dell’ottima stagione agonistica di cui sono state capaci le due formazioni dell’Atletica Alto Lazio e della Finass Assicurazione Atletica Viterbo, sia nelle attività individuali che di squadra, nelle competizioni e nei campionati a cui hanno partecipato. Merito sicuramente degli atleti, ma i presidenti delle due società, Ermanno Tronti e Giuseppe Misuraca hanno voluto puntualizzare anche l’impegno e l’enorme lavoro profuso da tutti gli allenatori che anche quest’anno sono riusciti a far emergere in ambito regionale e nazionale numerosi giovani atleti, creando i presupposti per una crescita di tutti i settori sportivi sia giovanili che assoluti.

Degli 8 nuovi record provinciali ottenuti nel 2022, 2 sono stati ottenuti da atleti della Finass Atletica nella categoria Cadetti  con Andrea Spiti con 4071 punti nell’Esathlon ed insieme a Enrico Bossi, Cristian Pagnottella e Simone Nicolardi nella staffetta 4x100m. con 47″46. Ben 5  i record ottenuti dall’Alto Lazio con Riccardo Ticconi nella categoria Allievi con 3,15m. nell’Asta, nelle Allieve con Sara Passamonti, Domiziana D’Ottavio, Beatrice Laurenti ed Aurora Falesiedi nella 4×400 con 4’12″72. Erica Ciatti  con 3m. nell’Asta ottiene sia il record nelle Juniores che nelle Assolute e Leonardo Bargagli sigla il nuovo limite provinciale assoluto nei 400m. correndo in 48″58. Negli All Time femminili 9 new entry per l’Alto Lazio con Aurora Falesiedi negli 800m. e nei 1500m., Sara Passamonti nei 100Hs., Domiziana D’Ottavio nei 400Hs., Erica Ciatti e Carlotta Pecorari nell’Asta, Beatrice Laurenti nei 5Km. di Marcia le due staffette 4x100m. “A” con Pecorari/Falesiedi/Passamonti/D’Ottavio, la 4x100m.”B” con Pecorari/Ciatti/Santoni/Spiti e la 4x400m. già citata. Nei maschi 8 new entry con Leonardo Bargagli nei 200m. e nei 400m., Matteo Cianchelli negli 800m., Lohajit Botticelli nel Lungo, Riccardo Ticconi nell’Asta, Giuseppe Guerra nel Disco, la staffetta 4x100m. che sfiora il record provinciale assoluto con L.Ticconi/Canta/Ercoli/Bargagli correndo in 43″37 e la 4x400m. con Canta/Cianchelli/Ercoli/Bargagli che corre in 3’23″98. Anche questa una stagione da incorniciare, che lancia le due società verso il nuovo anno con i primi appuntamenti agonistici in calendario già ai primi di gennaio 2023 con la disputa dei primi Cross, le Indoor, i Trofei di Marcia e le prove invernali di Lanci Lunghi. (G.M.)                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

Articolo precedenteTrecentomila euro del PNRR per la ristrutturazione degli impianti sportivi di Vasanello
Articolo successivoNel presepe vivente di Graffignano Gesù è una bambina