VITERBO – E’ partito il count down per il combattimento del decennio, che vedrà due guerrieri come Emiliano “Il Tizzo” Marsili (foto) ed il messicano Gamaliel Diaz sfidarsi per il titolo mondiale silver dei pesi leggeri WBC. L’incontro si disputerà il primo agosto a Fiumicino (ore 20:00) allo stadio comunale Vincenzo Cetorelli (Via del Faro, 825) dove verrà allestita l’ area fightzone, un’area appositamente creata per questo evento.

 

L’organizzazione e la realizzazione di quello che si appresta a diventare l’evento pugilistico più importante degli ultimi anni, è stata resa possibile grazie al lavoro della OPI 2000 (Organizzazione Pugilistica Italiana), della neonata agenzia TM Promotion di Federico Zampaglione, della Lega Pro Boxe, del sindaco di Fiumicino Esterino Montino e dell’amico Enrico Tantussi che si sono battuti per portare, nel nostro Paese, un combattimento così prestigioso a conferma che la nobile arte sta tornando alla grande sulla scena sportiva nazionale.

 

Madrina d’eccezione del main event sarà la bellissima attrice Claudia Gerini che introdurrà e presenterà l’incontro di Emiliano Marsili vs Gamaliel Diaz. Tra i tanti ospiti sarà presente anche l’attore Francesco Arca.

 

La ring entrance walk di Marsili sarà sulle note del brano “Molo 4”, un inedito che Federico Zampaglione ha scritto per il pugile di Civitavecchia e che canterà per introdurre l’incontro.

 

Emiliano Marsili e Gamaliel Diaz sono abituati a combattere ad alto livello e quindi è facile prevedere un match equilibrato. Nato a Civitavecchia l’11 agosto 1976, alto 169 cm, professionista da dodici anni, Emiliano Marsili ha sostenuto 32 incontri: 31 vinti (14 prima del limite) e 1 pareggiato. Nella categoria dei pesi leggeri ha conquistato il titolo del Mediterraneo, l’ italiano (difeso due volte), il mondiale dell’International Boxing Organization e l’ europeo (difeso in quattro occasioni). L’impresa che gli ha dato notorietà a livello internazionale è stata la conquista del mondiale IBO all’Olympia di Liverpool (Gran Bretagna) demolendo in sette riprese l’idolo locale Derry Matthews. Abbandonata la cintura IBO, Marsili ha confermato il proprio valore con la vittoria in due round sul picchiatore italo-spagnolo Luca Giacon per il vacante titolo europeo e con le difese contro Pasquale Di Silvio, Benoit Manno e Gyorgy Mizsei (superato due volte ai punti). Il presidente della Opi 2000 Salvatore Cherchi è ottimista riguardo all’esito del match: “Credo che Emiliano sia un pugile di valore e per questo non ho esitato a mettergli contro un avversario di altissimo livello come Gamaliel Diaz. Sono sicuro che Marsili uscirà vincitore dallo stadio di Fiumicino.”

 

Gamaliel Diaz ha quattro anni in meno di Marsili, è cinque centimetri più alto, ed è in possesso di un curriculum invidiabile: il 27 ottobre 2012, a Tokyo (Giappone) è diventato campione del mondo dei pesi superpiuma WBC superando ai punti il detentore Takahiro Ao. Ha perso il titolo in nove riprese contro Takashi Miura, l’8 aprile 2013, sempre a Tokyo. In precedenza, Diaz ha vinto e difeso (otto volte) il titolo caraibico dei pesi superpiuma della Carribean Boxing Federation (un’affiliata del WBC). Fra i pesi piuma, ha conquistato il titolo del Nord America e quello dell’America Centrale. Negli ultimi cinque combattimenti ha perso tre volte, portando le sconfitte a 12 (7 prima del limite). Le vittorie sono 38, ben 17 prima del limite. In definitiva, Gamaliel Diaz ha grande esperienza, ma è battibile.

 

La prima parte della preparazione di Marsili si è svolta alla Wild Card Boxing Gym di Los Angeles la palestra americana conosciuta in tutto il mondo sotto la guida del grande Freddie Roach (trainer dei più famosi pugili del mondo tra cui Mike Tyson, Manny Pacquiao, Miguel Cotto e tanti altri) e la seconda parte in Italia con il maestro Mario Massai e il preparatore atletico Gino Lauro.

 

Nel sottoclou, quattro pugili italiani combatteranno sulla distanza delle 6 riprese: il campione d’Italia dei pesi mediomassimi Orjal Kolaj (15 vittorie, 5 sconfitte), l’ex campione dell’Unione Europea dei pesi massimi leggeri Mirko Larghetti (23-1), l’ex campione d’Italia dei pesi massimi Matteo Modugno (16-0) e il peso leggero Carel Sandon (17-1).

 

Non resta che attendere il primo di agosto per assistere ad un match infuocato tra due veri guerrieri. L’incontro sarà trasmesso in diretta televisiva da Deejay Tv, canale 9 del digitale terrestre nazionale e canale 145 della piattaforma Sky.

 

Per assistere all’evento è possibile acquistare i biglietti in prevendita su www.boxofficelazio.it. Costo dei biglietti: 10,00 euro per la tribuna e 25,00 euro per un posto a bordo ring + i diritti di prevendita. I prezzi sono popolari perché il comune di Fiumicino vuole dare a tutti la possibilità di assistere alla manifestazione

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email