VITERBO – Il Black Mamba Boxe Team è una giovane squadra di pugilato di Viterbo, che ha iniziato il suo percorso nel 2012 ed è in continua crescita, vantando la presenza di atleti di tutte le età, sia al livello amatoriale che al dilettantistico. Il team si è recentemente trasferito presso la palestra Tuscia Judo di Roberto Lini a Viterbo (Strada Tuscanese).

Recentemente il team è stato nominato come seconda sede dell’ A.S.D. Gladiators Boxing di Massimo Barone (Roma) con la quale è associato.

La preparazione atletica e tecnica di tutti gli atleti è curata a 360 gradi dal tecnico della Federazione Pugilistica Italiana (FPI) Sandro Filipe.

Sonia Monteiro è una delle prime atlete a far parte del BMB team: la sua carriera pugilistica inizia gareggiando nella Boxe Competition, disciplina che prevede il contatto controllato tra gli atleti e successivamente, nel 2015, esordisce come atleta Agonista.

È stata selezionata per ben due volte a combattere per la squadra del Lazio nelle WBL (Women Boxing League),un torneo nazionale a squadre regionali, dove il Lazio si è distinto aggiudicandosi il terzo e secondo posto, rispettivamente nel 2015 e nel 2016. Inoltre ha partecipato ai Campionati Nazionali nel 2016 ottenendo il secondo posto nazionale nella categoria di peso 48 Kg.

Oltre ad essere un’atleta , Sonia è anche un’ istruttrice certificata dall’ FPI di Boxe Competition, che le permette di contribuire, insieme al tecnico Sandro Filipe, alla preparazione degli atleti amatoriali.

Isabella Coffey entra a far parte del team nel 2013. Anche lei inizia ad avvicinarsi al mondo del pugilato con la Boxe Competition ed esordisce come atleta Agonista nel Marzo 2016 ai Campionati Nazionali , aggiudicandosi il secondo posto nella categoria di peso 60 Kg.

Il team ed Isabella hanno in programma la partecipazione al torneo Universitario a Giugno, che rappresenta una tappa molto importante nel percorso pugilistico di un atleta.

Entrambe le ragazze sono in fase di preparazione per il Torneo Nazionale che si terrà dal 16 al 19 Marzo a Chieti.
La strada percorsa finora è notevole, considerando l’essenzialità dei mezzi iniziali a disposizione, traendo il massimo dalle risorse presenti, e le conquiste che tutto il team ha conseguito nell’arco di questi pochi anni.

Commenta con il tuo account Facebook