VITERBO – Queste le dichiarazioni dell’allenatore della Viterbee Stefano Sottili in vista della gara casalinga contro l’Olbia: “Spirito di gruppo e sacrificio sono gli aspetti peculiari dei miei ragazzi.

Vedere dei calciatori che in questa prima parte della stagione non sono mai stati impiegati e, invece, quando chiamati in causa sanno farsi trovare pronti e giocare con la stessa grinta e voglia di uno che respira quotidianamente il campo mi ha reso orgoglioso ancora di più di questa squadra.

Le quattro vittorie consecutive sono l’immagine di una squadra che si impegna e lotta, ma sempre con un grande rispetto per l’avversario e siamo consapevoli che quella di domani è una delle gare più difficili che ci potesse capitare in questo momento della stagione.

L’Olbia viene da quattro gare in cui è riuscita a raccogliere solo un punto, ma al di là del risultato la prestazione non è mai mancata: da quando c’è Mereu sulla panchina dei sardi, la squadra sta raggiungendo obiettivi importanti grazie anche all’organizzazione, alla qualità della fase offensiva e a qualche giocatore di categoria superiore come Ragatzu.

Abbiamo la consapevolezza di essere una squadra “fastidiosa” per gli avversari, ma dobbiamo stare molto attenti a tenere alta la concentrazione anche perché veniamo da una gara intensa come quella di mercoledì che mi porta anche a dover valutare chi far scendere in campo solo a pochi istanti prima del match”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email