CIVITA CASTELLANA – Una sconfitta amara per la squadra della provincia viterbese impegnata ieri a Roma sul campo degli All Reds, al campo del centro sociale Acrobax, ex cinodromo.

 

La gara inizia con un grande attacco della squadra ospite che si porta in avanti già al quinto minuto con una bella meta in mezzo ai pali del mediano di mischia, Walter de Luca che si occupa anche della trasformazione, portando il Tuscia a più sette. Pochi minuti dopo è ancora il Tusciarugby ad andare i meta con il mediano d’apertura, Davide Santaniello che con una serie di cambi di passo riesce a bucare la difesa della squadra di casa, meta trasformata dallo stesso Santaniello che porta il Tuscia a quattordici.

 

Forte reazione dei padroni di casa che si portano in avanti nella metà campo del Tuscia, andando in meta al quindicesimo ed al ventesimo riportando la partita in parità per poi andare nuovamente in meta dieci minuti dopo. Al trentacinquesimo Santaniello mette a segno un calcio di punizione che accorcia la distanza da sette a tre punti. Segue nel finale una lunghissima fase di gioco che termina con una meta degli all Reds che chiudono il primo tempo in vantaggio 28 a 17.

 

Secondo tempo sicuramente meno spettacolare ed avvincente del primo: i padroni di casa realizzano un calcio di punizione al quinto minuto andando poi in meta successivamente al nono, al diciassettesimo e al venticinquesimo, chiudendo di fatto la partita. Tuttavia il Tusciarugby reagisce e si porta ancora in meta al trendauesimo con l’esordiente Michele Schirripa al termine di una lunga azione d’attacco. Negli ultimi minuti i padroni di casa riescono ancora ad andare in meta per due volte al trentasettesimo e al quarantesimo. Una prestazione opaca quella del Tusciarugby che non riesce a mantenere il vantaggio iniziale e mostra molta difficoltà nel creare gioco. Buona la tenuta della mischia nonostante un uomo in meno per dieci minuti del primo tempo per via dell’ammonizione dell’altro esordiente Iacopo Malachin. Meno positiva, soprattutto in fase difensiva, la linea dei tre quarti che ha dovuto fare a meno di Stefano Monarca assente per infortunio.

 

“Nonistante la pesante sconfitta devo ringaziare uno ad uno i ragazzi che sono stati davvero fantastici e, per un po’, ci hanno anche illuso di riuscire a portare a casa qualcosa. Siamo al primo anno di attività e le difficoltà non mancano davvero anche se si sta pian piano creando un bel gruppo, affiatato, che comincia a far vedere, seppure a sprazzi, del gioco interessante” commenta il presidente del Tusciarugby Giancarlo Guerra, in attesa del prossimo impegno casalingo con il Rugby Spartaco, occasione da non perdere per portare punti a casa.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email